Questura di Macerata

  • Piazza della Libertà, 15 - 62100 Macerata ( Dove siamo)
  • telefono: 073325411
  • email: urp.quest.mc@pecps.poliziadistato.it

Lotta allo spaccio: in campo personale della Squadra Volante, con l'ausilio delle unità cinofile, e della Squadra Mobile.

macerata cinofili

comunicato stampa del 20 ottobre 2017

Continuano i controlli della Questura di Macerata nella zona dei Giardini Diaz e nei luoghi limitrofi. Nel pomeriggio scorso gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico coadiuvati da agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia e del reparto Cinofili antidroga della Questura di Ancona hanno proceduto al controllo delle zone dove maggiormente si concentrano le lamentele dei cittadini relativamente al fenomeno del degrado urbano. Nel corso dei servizi sono stati effettuati 6 posti di controllo anche nelle frazioni limitrofe nel corso dei quali sono state identificate 70 persone e 45 veicoli. Durante le attività di controllo, è stato fermato un gruppo di giovani, di cui la quasi totalità extracomunitari, che sostavano nella zona dei Giardini Diaz, precisamente sotto la sovrastante Piazza Garibaldi. Tra questi un giovane originario del Gambia veniva trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana, motivo per cui è stato segnalato alla competente Autorità quale assuntore di sostanze stupefacenti per l’adozione dei  provvedimenti del caso. Inoltre, nei pressi del punto ove sostavano i giovani, il cane labrador antidroga “Wally” fiutava tra i cespugli rinvenendo altri trenta grammi circa di sostanza stupefacente divisa in piu’ involucri, che risultava essere parte maryjuana e parte hashish. Tra i giovani presenti inoltre veniva rintracciato un 23enne italiano di origini ucraine residente in provincia di Ancona, denunciato in stato di libertà poiché contravventore ad un foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno nel comune di Macerata dal quale era stato formalmente allontanato dalla questa Questura soltanto tre giorni fa.

 

Sempre nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Squadra Mobile hanno tratto in arresto un pakistano di 32 anni residente all’Hotel House. Il giovane era già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la sua abitazione per reati connessi alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di un controllo al predetto effettuato poco tempo fa, gli agenti della Squadra Mobile, all’interno dell’abitazione avevano rinvenuto alcuni grammi di sostanza stupefacente nonché tre telefoni cellulari con schede sim attivate senza autorizzazione del giudice verosimilmente utilizzate per la continuazione dell’attività di spaccio. Per questi motivi è stato chiesto all’A.G. l’aggravamento della misura cautelare a cui era sottoposto. Ieri l’A.G. ha quindi ordinato la cattura dell’uomo che è stato ristretto presso il carcere di Ascoli Piceno.


21/10/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/11/2018 10:30:25