Questura di Lucca

  • Via Cavour n.120 - 55100 Lucca ( Dove siamo)
  • telefono: 0583/4551
  • fax: 0583/455474
  • email: gab.quest.lu@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Lucca: Arrestati 2 ladri di etnia sinti

Lucca Arrestati 2 ladri di etnia sinti

La sera del 6 dicembre u.s., giravano in macchina per la Sarzanese alla ricerca di abitazioni da derubare.

Gli uomini della Squadra Mobile, impegnati in una specifica attività di contrasto dei reati predatori, li hanno notati e, insospettiti, si sono accostati, in maniera discreta, alla vettura.

A bordo del veicolo, due sinti: ROSSETTI Busa Mauro (Lucca, 1958) e ASANOVA Rejhan (Macedonia,1979), ben noti agli investigatori per i numerosi precedenti, anche per reati contro il patrimonio.

La vettura ha poi imboccato una traversa di via Sarzanese; i poliziotti hanno fatto in tempo a notare ROSSETTI scendere di corso dall’auto e scomparire tra le stradine e le abitazioni, mentre la donna è rimasto ad attenderlo alla guida del veicolo.

Gli investigatori, a piedi, hanno battuto la zona in lungo e in largo e, poco tempo dopo, hanno visto l’uomo uscire, di corsa, da un’abitazione e risalire a bordo della vettura, che si è allontanata velocemente.

Il veicolo è stato bloccato poco distante, a Nave. Nell’abitacolo, sottoposto a perquisizione, sono stati rinvenuti e sequestrati: una torcia, una punta da trapano e preziosi, la cui provenienza è in corso di accertamento.

ROSSETTI, al momento del controllo, indossava dei guanti neri da lavoro.

Contemporaneamente è giunta dal 113 la nota di un furto consumato in un’abitazione poco distante: la stessa da cui l’uomo era stato visto uscire.

La porta di ingresso era stata forzata e gravemente danneggiata: i due piani dell’abitazioni erano stati messi a soqquadro. ROSSETTI, però, allarmato dal rientro dei proprietari, non avendo trovato in casa oggetti di valore ed, era uscito a mani vuote.

I due sinti sono stati arrestati per tentato furto in abitazione e danneggiamento aggravato in concorso.

Sabato 9 u.s. è intervenuta la convalida dell’arresto.

In attesa del giudizio, i due ladri sono stati sottoposti alla custodia cautelare degli arresti domiciliari poiché la donna è madre di un minore di sei anni, mentre l’uomo è affetto da una grave patologia incompatibile con il regime carcerario.

Sono in corso ulteriori indagini per accertare l’eventuale responsabilità dei due sinti in altri furti in abitazione consumati nei giorni scorsi.

L’arresto è il risultato di una costante attività di prevenzione e controllo che, in questi mesi, la Questura ha messo in atto per contrastare il fenomeno dei reati predatori, spesso, affiancando all’ordinaria attività delle Volanti, quella del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze e delle pattuglie in borghese della Squadra Mobile.


12/12/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/01/2018 18:06:11