Questura di Livorno

  • Via Fiume, 40 - 57123 Livorno ( Dove siamo)
  • telefono: 0586235111
  • email: gab.quest.li@pecps.poliziadistato.it

Polizia di Stato: controlli straordinari dell'UPGSP e Squadra Mobile

Via G. Bruno e piazza della repubblica: controlli straordinari delle volanti e personale della suadra mobile

Lo scorso 2 agosto  si è riunito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza  Pubblica, presieduto dal Prefetto Gianfranco Tomao, con la partecipazione dei vertici  delle Forze di Polizia, unitamente a rappresentanti del Comune di Livorno.

Nel corso della riunione si è proceduto ad un esame della situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica,  con particolare riferimento ad alcune zone del territorio comunale, anche su sollecitazione di cittadini e residenti che hanno posto l’accento su problematiche di sicurezza, degrado e decoro urbano.

 

Nel corso dell’incontro il Prefetto, nel prendere atto delle preoccupazioni espresse, ha disposto l’intensificazione  dei servizi di vigilanza e  controllo generale del territorio a fini di prevenzione e dissuasione dei fenomeni segnalati.

In considerazione di quanto sopra il Questore  Lorenzo Suraci ha disposto l’effettuazione di  controlli straordinari, realizzati nella sera di ieri,  che hanno visto impegnate non solo pattuglie dedicate dell’Ufficio Prevenzione Generale e della locale Squadra Mobile, ma anche personale e mezzi del Reparto Prevenzione Crimine Toscana.

 

L’attenzione degli operatori di  polizia  è stata principalmente orientata verso le aree cittadine di via Giordano Bruno e zone limitrofe, nonché di P.za Garibaldi e P.za della Repubblica dove sono stati effettuati servizi di  identificazione e controllo di persone e veicoli sospetti che gravitavano nelle citate zone.

 

Le  attività svolte hanno conseguito i seguenti risultati:

  • n. 45 persone identificate e controllate, di cui n. 30 positive in banca dati s.d.i.;
  • n. 12 veicoli sottoposti a controllo;
  • n. 4 contestazioni di illecito ex art. 75 D.P.R. n. 309/90 a carico di altrettanti cittadini italiani e stranieri maggiorenni, con adozione dei conseguente provvedimenti in materia di Codice della Strada;
  • n. 5 contestazioni al Codice della Strada , di cui n. 2 per mancata copertura assicurativa del veicolo, n. 1 per mancata corrispondenza tra targa e telaio del mezzo e n. 2 per mancata esibizione della carta di circolazione, con conseguente sequestro amministrativo e/o fermo del veicolo condotto al momento del controllo di polizia;
  • sequestro penale di sostanza stupefacente per gr. 9,47, di cui gr. 6,66 circa del tipo marijuana, gr. 2,65 circa del tipo hashish e gr. 0,16 circa del tipo cocaina;
  • n. 2 deferimenti in stato di libertà all’A.G., a carico di altrettante persone maggiorenni di nazionalità italiana, ex art. 4 L. n. 110/75 e, a carico di una di esse, ex art. 707 c.p. (violazioni in materia di armi).

 

Inoltre, personale della Squadra Mobile, transitando in via Emilio Zola, notava due figure nascoste dietro un’auto in sosta, sul marciapiede della recinzione in ferro laterale dell’Istituto Scolastico Secondario ITIS “Galilei”, e  procedeva quindi al controllo degli stessi (due persone, italiane ma prive di documenti di identità, provenienti dalla provincia di Alessandria).

I due, un uomo ed una donna di 30 anni circa, erano intenti a prepararsi una dose di sostanza stupefacente, che analizzata dal Gabinetto di Polizia Scientifica risultava essere cocaina.

Dal sommario controllo sulla loro persona i due soggetti venivano trovati in possesso, ciascuno, di due coltelli a serramanico, uno della lunghezza di 14 cm. e l’altro di 32 cm. complessivi. L’uomo veniva trovato anche in possesso di una tronchese, oggetto di cui non sapeva giustificare il porto.

Pertanto entrambi venivano indagati in stato di libertà ai sensi dell’art. 4 L. 110/75 per il possesso delle armi da taglio, e l’uomo anche per il possesso dello strumento di effrazione e segnalato alla Prefettura di Livorno in quanto assuntore di sostanze stupefacenti.

Quest’ultimo annovera a suo carico varie condanne per reati contro il patrimonio ed attualmente sottoposto alla libertà controllata con sentenza emessa dal Tribunale di Alessandria.


07/08/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

17/11/2018 14:44:28