Questura di Livorno

  • Via Fiume, 40 - 57123 Livorno ( Dove siamo)
  • telefono: 0586235111
  • email: gab.quest.li@pecps.poliziadistato.it

Arrestato albanese pluripregiudicato ed immediatamante espulso dal territorio

Pluripregiudicato ed irregolare sul territorio nazionale arrestato ed immediatamente allontanato dall'Italia

In data 24.10.17, intorno alle ore 07.00, a seguito di una segnalazione  secondo la quale  tale D. B. deteneva presso il proprio domicilio, una pistola clandestina personale della squadra mobile –gruppo falchi, si portava sul posto al fine di procedere alla perquisizione dell’uomo e del fondo adattato a dimora da lui abitato.

All’interno del fondo ubicato in via sproni , veniva identificato il  D. B nato in Albania nel 1958, in Italia senza fissa dimora, domiciliato in Livorno via Sproni.

Gli accertamenti compiuti facevano emergere a carico del soggetto   il divieto di avvicinamento al coniuge o a persona legalmente separata (art. 282 ter CP) nonchè numerose segnalazioni e condanne per vari reati quali furto – ricettazione - atti persecutori -violenza, minaccia e resistenza a p.u. – accensioni ed esplosioni pericolose – armi - evasione – armi clandestine – violenza privata – violenza carnale - inosservanza provvedimenti autorita’- minacce.

Per quanto segnalato il   personale della Questura di Livorno  procedeva alla perquisizione personale e locale.

Durante la perquisizione del locale, trattasi di un fondo adibito ad abitazione, venivano rinvenuti:

  • un pugnale con fodero in pelle marrone, con manico in legno, della lunghezza complessiva di cm. 27 di cui 16 di grossa lama marca “Tonerini” ed effigiato un bisonte sotto l’elsa;
  • un pugnale con fodero in pelle marrone, con manico fasciato di nastro adesivo bianco, della lunghezza complessiva di cm.33, di cui 21 di grossa lama marca “Buffalo Hunter” con doppio filo, di cui quello superiore in parte seghettato per 5 centimetri a partire dall’elsa, caratteristica che rende l’arma particolarmente letale, in quanto la seghettatura provoca l’entrata dell’aria nella ferita, provocando gravi effetti nella persona trafitta. Non avendo alcun titolo detentivo che autorizzasse l’uomo a detenere armi presso il domicilio, entrambi i pugnali venivano sequestrati e momentaneamente custoditi presso questi Uffici a disposizione della Competente A.G.

Il DUMA veniva sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici, e poiché irregolare sul territorio nazionale, il medesimo veniva messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione ed ottenuto il NULLA OSTA ALL’ESPULSIONE, veniva   appunto  accompagnato alla frontiera di Fiumicino nel pomeriggio di ieri.-

 

Ancora sono in corso accertamenti a carico del proprietario del fondo in questione.-

 


25/10/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/11/2017 05:35:06