Questura di Livorno

  • Via Fiume, 40 - 57123 Livorno ( Dove siamo)
  • telefono: 0586235111
  • email: gab.quest.li@pecps.poliziadistato.it

Rapinano supermarket in centro, fermati due giovani.

intorno alle 14 perveniva la segnalazione di una rapina appena perpetrata da un uomo travisato, italiano, con coltello, in danno del Supermercato.

Ore 14.00 di ieri   perveniva una segnalazione presso la nostra centrale Operativa  di rapina appena perpetrata da un uomo travisato, italiano, con coltello, in danno del Supermercato CONAD di via Fagiuoli.

L’autore sarebbe fuggito unitamente al complice, rimasto all’esterno del punto vendita, a bordo di ciclomotore scarabeo nero  dirigendosi verso piazza XX settembre.

Le volanti venivano cosi inviate sul posto  sia  per prendere opportuni contatti  in merito all’accaduto da parte degli astanti  del supermercato ,che risultavano essere tra l’altro molto collaborativi con le FF..OO, anche ad eventuale  chiusura delle vie di fuga da parte dei fuggitivi.

 Poco dopo personale di quest’Ufficio Prevenzione  veniva  inviato presso l’abitazione dell’intestatario dello scooter ed accerta che il mezzo è stato denunciato il giorno precedente c/o i CC Livorno Centro come rubato.

Quindi, ritornati  all’interno del  supermercato, gli operatori   acquisiscono  ulteriori e  maggiori elementi, tra cui  le  testimonianze,  e  vengono  visionate  le immagini.

Ed è cosi che  i poliziotti iniziano a nutrire sospetti che uno dei rapinatori (colui che non si era travisato rimanendo all’esterno del locale) possa essere il noto R. G. Costui recentemente è solito associarsi a tale F. A., che per fisionomia e comportamento (alto, robusto e leggermente incurvato) può essere assimilabile alla figura dell’altro rapinatore. 

Le ricerche continuano e si  concentrano nei luoghi abitualmente frequentati dai due soggetti.

Infatti alle  h.17.00 le volanti  individuano  e fermano  il R. in via Borra,  dove risiede il  F. e dove questo è sottoposto a DEDAS con obbligo di  permanenza in casa dalle 20.00 alle 07.00.

Di li a poco ,veniva   rintracciato anche il F. e rinvenuto il ciclomotore rubato, parcheggiato a poche centinaia di metri dalla sua abitazione, con i due caschi utilizzati per compiere la rapina.

Entrambe i soggetti vengono accompagnati in Ufficio e sottoposti a fotosegnalamento, nonché a perquisizione domiciliare   presso la casa del R. ove  vengono rinvenuti 2.360 € corrispondenti alla somma asportata, già suddivisa in due parti per la spartizione.

Pertanto entrambi vengono   indagati in stato di libertà per rapina in concorso e ricettazione.

 


27/08/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/11/2017 05:35:50