Questura di Lecce

  • Viale Otranto n.1 - 73100 Lecce ( Dove siamo)
  • telefono: 08326931
  • fax: 0832691777
  • email: gab.quest.le@pecps.poliziadistato.it - immig.quest.le@pecps.poliziadistato.it - anticrimine.quest.le@pecps.poliziadistato.it - ammin.quest.le@pecps.poliziadistato.it

proseguono i controlli di Polizia

controlli di polizia

arresti a Lecce e provincia

In occasione del periodo ferragostano, la Questura di Lecce ha messo in campo un dispositivo mirato ai controlli su strada ed anche in tema di polizia amministrativa.

 Nella giornata di ieri, infatti, la Polizia di Stato, nella provincia di Lecce, ha conseguito i seguenti risultati:

  • Nel pomeriggio, i poliziotti delle volanti della Questura di Lecce, durante il servizio di controllo del territorio, insospettiti dall’atteggiamento di un uomo, nei pressi di viale dell’Università, hanno proceduto ad un controllo sulla persona. L’uomo, un 46enne residente ad Avetrana è risultato essere destinatario di un mandato di cattura per il reato di evasione fiscale e, per tale motivo, è stato condotto in carcere dove sconterà la pena di un anno.
  • Una pattuglia in servizio di volante impegnata in città, nei servizi di  prevenzione e contrasto ai reati predatori, ha tratto in arresto  con l’accusa di tentata estorsione aggravata un nigeriano di 30 anni richiedente asilo. Questi, descritto con un cappellino rosso, in Corte dei Licci, vicino Porta Napoli, è stato segnalato da una donna che nel parcheggiare la propria auto, subiva l’aggressione e le minacce dell’uomo. I poliziotti intervenuti immediatamente hanno appurato che l’individuo si era già reso protagonista di fatti analoghi costringendo alcuni automobilisti, restii alla richiesta di denaro, ad allontanarsi perché minacciati di trovare danneggiata l’auto.
  • In nottata, una volante in servizio di perlustrazione nella zona periferica tra via Fermi e via Monteroni, è stata attratta dal comportamento inconsueto di una persona alla guida di una Lancia Y. L’uomo, un 40enne originario del capoluogo salentino, ma residente a Milano, è risultato particolarmente contrariato dal controllo ed in evidente stato di ebbrezza alcolica, ha  apostrofato i poliziotti con l’epiteto “terroni ignoranti”, rifiutandosi di esibire i documenti. In preda all’agitazione, l’uomo, che non ha accettato, peraltro, a sottoporsi al test alcolimetrico, ha colpito violentemente con una testata il vetro di una portiera della volante procurandosi un taglio all’arcata sopraccigliare, tanto da costringere Il personale del 118, oltre alle medicazioni del caso, a  somministrargli un calmante. Al termine degli accertamenti, gli agenti hanno sequestrato il veicolo e indagato in stato di libertà l’uomo per  oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di declinare le proprie generalità e rifiuto di sottoporsi all’accertamento sullo stato di ebrezza alcolica.

***********

Otranto

Ieri, durante i controlli amministrativi esperiti sulle strutture ricettive della provincia di Lecce, anche al fine di monitorare il flusso di turisti presenti su tutto il territorio, gli agenti del Commissariato di Otranto, supportati dalla centrale operativa di Lecce, hanno rilevato la presenza, in una struttura di Maglie, di un uomo 73enne, residente nella provincia di Macerata, destinatario di un  mandato di arresto ai fini estradizionali emesso dalle autorità Ucraine per i reati di appropriazione indebita, riciclaggio, falsificazione di documenti e falso.

A seguito di quanto scoperto, personale dipendente la Squadra di P.G. del Commissariato di Otranto, predisponeva un mirato servizio info-investigativo che permetteva di rintracciare verso le ore 19.30 il ricercato, presso la struttura ricettiva, il quale, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa circondariale di Lecce.

***********

Gallipoli

            Durante i servizi di pattugliamento stradale finalizzati alla prevenzione, una delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce, inviate di rinforzo nella cittadina jonica, verso le 22.00 di ieri è intervenuta per prestare soccorso ad un veicolo in panne sulla SS. 101, direzione nord, fermatasi in una curva e in una posizione tale da costituire grave pericolo per la circolazione. I poliziotti hanno provveduto innanzitutto ad accostare il veicolo in panne in modo da non creare pericoli per la circolazione, prestare assistenza alle due occupanti e contattare un carro attrezzi per la rimozione.

            In attesa dell’arrivo carro attrezzi, la pattuglia ha provveduto a segnalare la situazione di pericolo agli automobilisti che sopraggiungevano, spostandosi indietro, con il veicolo di servizio, utilizzando i segnali luminosi di emergenza di colore blu, di circa un centinaio di metri, accostandosi a ridosso del margine destro della carreggiata.       

            Qualche minuto dopo, a causa della velocità sostenuta, la pattuglia di Polizia è stata violentemente investita da un’autovettura di grossa cilindrata, condotta da un 45enne originario della provincia di Napoli e residente a Bergamo, fino a spostarla di 10 metri. I tre agenti, nonostante lo spaventoso contraccolpo subito, hanno prestato soccorso al conducente della Mercedes e gestito la viabilità, nel frattempo divenuta disordinata. Di li a poco sono sopraggiunti, un’altra pattuglia del Reparto Prevenzione di Bari in ausilio, la Polizia Locale e i Carabinieri di Gallipoli, per i rilievi dell’incidente. I tre poliziotti, accompagnati presso il pronto soccorso dell’ospedale di Gallipoli, se la sono cavata con 10 giorni di prognosi ognuno.      


14/08/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

17/11/2018 14:15:29