Questura di Lecce

  • Viale Otranto n.1 - 73100 Lecce ( Dove siamo)
  • telefono: 08326931
  • fax: 0832691777
  • email: gab.quest.le@pecps.poliziadistato.it - immig.quest.le@pecps.poliziadistato.it - anticrimine.quest.le@pecps.poliziadistato.it - ammin.quest.le@pecps.poliziadistato.it

Rave party a Castri’: disposti dal Questore di Lecce un attività di sgombero dell’area invasa e di sequestro delle attrezzature.

Rave party

Scattano denunce per invasioni di terreni, disturbo della quiete pubblica e manifestazione pubblica non preavvisata.

    

 

Rave party a Castri’: disposti dal Questore di Lecce un attività di sgombero dell’area invasa e di sequestro delle attrezzature.

Scattano anche le denunce per invasioni di terreni, disturbo della quiete pubblica e manifestazione pubblica non preavvisata. 

La domenica scorsa un intero fondo privato, sito in agro di Castrì in località “Capone”, è stato invaso da circa 500 giovani, provenienti soprattutto da altre province (Foggia, Bari, Brindisi, Ascoli Piceno, Roma e di altre regioni d’Italia), radunati in un rave party la cui diffusione sonora ad alto impatto ha ininterrottamente disturbato la quiete pubblica dei cittadini residenti in molti comuni limitrofi.

Ed infatti, ieri mattina, in seguito alle segnalazioni pervenute da cittadini residenti in Castrì e Calimera, il Questore della provincia di Lecce, Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza, ha messo in campo un dispositivo di ordine e sicurezza pubblica che ha consentito di interrompere il raduno musicale non autorizzato e di sequestrare tutte le attrezzature, musicali e non, trasportate sul posto e montate senza alcuna autorizzazione. Nella medesima circostanza, il proprietario del fondo nella mattinata di ieri ha formalizzato denuncia-querela contro ignoti per invasione di terreni.

Il dispositivo voluto dal Questore di Lecce ha previsto l’impiego di poliziotti e carabinieri oltre che della squadra amministrativa della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura e degli investigatori della Squadra Mobile e Digos.

Tutto il servizio di ordine e sicurezza pubblica è stato video-ripreso dagli operatori della polizia scientifica  e ciò consentirà di approfondire le indagini sui responsabili del rave party.

Intanto i poliziotti, nella giornata di ieri, hanno:

  • sequestrato tre colonne di impianti musicali con 50 diffusori ad alta potenza che raggiungeva un livello di decibel di circa 100.000 watt;
  • sequestrato il gruppo elettrogeno di proprietà di una ditta della provincia leccese e che, al riguardo, sarà sentita in merito dai poliziotti;
  • sequestrato due impianti di spillatura della birra, di cui uno di proprietà di una ditta della provincia leccese e che, al riguardo, verrà sentita in merito dai poliziotti;
  • identificati
  •  i 10 organizzatori del rave party che sono stati denunciati per invasione di terreni privati, apertura abusiva di luoghi di intrattenimento e organizzazione di pubblici spettacoli, disturbo della quiete pubblica nonché manifestazione pubblica non preavvisata.

 

Si allega link del video visionabile, insieme al comunicato, anche sulla pagina web della Questura di Lecce.

 

Per scaricare il file, basta cliccare, o richiamare nel browser, il seguente link:

http://www.poliziadistato.tv/c_bb153ptU0k

 

Il file restera' disponibile per 168 ore.

 


27/06/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

22/07/2018 12:11:35