Questura di Isernia

  • Via Palatucci - 86170 Isernia ( Dove siamo)
  • telefono: 0865.4451
  • fax: 0865.473203
  • email: gab.quest.is@pecps.poliziadistato.it

Dati relativi all’attività della Polizia di Stato nella provincia di Isernia. Significativo aumento degli arresti.

Isernia conferenza fine anno

I dati riportati esprimono l’attività di prevenzione e di contrasto alla criminalità effettuata dalla Polizia di Stato in questa Provincia con le sue articolazioni. Nel periodo di riferimento, in particolare, è stato dato massimo impulso all’attività di prevenzione con costante monitoraggio del territorio, l’adozione di misure di prevenzione personali e l’attuazione di mirati servizi di controllo straordinario del territorio che hanno visto l’impiego di pattuglie della Squadra Mobile, di equipaggi della Volante, del Reparto Prevenzione Crimine Campania e Abruzzo, Unità Cinofile antidroga ed il concorso di pattuglie della Polizia Stradale di Isernia.

Significativo è il dato relativo alle persone arrestate con un aumento, rispetto al periodo precedente del 187.5%

 

 

Polizia di Stato

1° Gennaio – 26 Dicembre 2016

1° Gennaio – 26 Dicembre 2017

Delitti denunciati

760

822

Soggetti arrestati/fermati

16

46

Persone denunciate in stato di libertà

543

397

Soggetti identificati

29.295

27.550

Veicoli controllati

22.794

20.953

Infrazioni al Codice della Strada

8.912

9.343

Soggetti controllati con precursori ed etilometro

6.423

9.512

Soggetti sottoposti a misure di prevenzione personali

115

124

Fogli di via obbligatori

51

63

Avvisi orali

58

35

Sorveglianze Speciali di P.S.

3

4

D.A.SPO.

3

6

Provvedimenti di Ammonimento

0

11

Passaporti elettronici rilasciati

1.425

1.605

Controlli Amministrativi

80

177

Stranieri ospitati presso Strutture Temporanee di Accoglienza e SPRAR

1.103

915

Strutture Temporanee di Accoglienza presenti nella Provincia

44

44

Cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale

986

425

Permessi di soggiorno rilasciati

1.698

2.875

Espulsioni dal Territorio Nazionale

9

23

 

La Divisione Anticrimine ha emesso Misure di Prevenzione Personali e nello specifico: n. 35 provvedimenti di Avviso Orale; n. 63 provvedimenti di rimpatrio con Fogli di Via Obbligatori; n. 4 Sorveglianze Speciali della P.S. nei confronti di soggetti di pericolosità sociale; n. 6 D.A.S.P.O, n. 11 provvedimenti di Ammonimento, di cui n. 4 ai sensi dell’art. 8 L.38/2009 per atti persecutori e n. 7 ai sensi dell’art. 3 della L.119/2013 per condotte di violenza domestica ed effettuato controlli stringenti  alle persone sottoposte a misure giudiziarie e a misure di prevenzione.

Inoltre, il personale della Divisione Anticrimine ha fornito un decisivo contributo di competenze e professionalità nell’attività di sensibilizzazione e formazione dei giovani studenti, sul tema della legalità, con particolare riferimento al bullismo ed ai rischi legati al cyberbullismo nonché ha tenuto diverse iniziative in tema di violenza sulle donne e truffe agli anziani.    

L’U.P.G.S.P., con il concorso periodico dei Reparti Prevenzione Crimine di Napoli e Pescara, ha controllato 11.050 soggetti, 8.884 veicoli e 6.678 documenti.

Ha tratto in arresto 10 persone in flagranza di reato, tra cui un cittadino pakistano, richiedente asilo politico, il quale, in palese stato di esaltazione, dopo aver inneggiato frasi riconducibili all’estremismo islamico ed aver assunto atteggiamenti violenti e minacciosi nei confronti di clienti e dei dipendenti di un esercizio commerciale di questo centro, aggrediva gli operatori della volante intervenuti.

Personale delle volanti ha tratto in arresto in data 24.01.2017 altresì un giovane della Provincia di Venezia per sequestro di persona, il quale, dopo aver conosciuto, in chat, una donna di questo centro, intraprendeva con la stessa una convivenza, segregandola in casa, malmenandola quotidianamente e privandola della libertà personale, impedendole ogni contatto con i familiari.

La Squadra Volante ha, altresì, tratto in arresto 5 cittadini extracomunitari per il  reato di rissa aggravata, resistenza e lesioni a P.U. in concorso, tutti ospiti di strutture temporanee di accoglienza ubicati in questa provincia. L’episodio si è verificato nella mattinata del 28 marzo scorso, allorquando gli agenti intervenivano in questo centro per sedare una violenta rissa tra cittadini stranieri, di due etnie diverse, che si scontravano con spranghe di ferro, bastoni di legno, pale ed altri strumenti prestati all’occasione.

Inoltre, personale delle Volanti, in due distinte occasioni, interveniva presso esercizi commerciali di questo centro, procedendo all’arresto di 2 persone, di cui uno straniero, per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Il citato personale traeva in arresto, altresì, un giovane responsabile di furto aggravato di autovettura perpetrato in Sesto Campano.

Inoltre, personale del Poliziotto di Quartiere traeva in arresto un cittadino straniero colpito da ordine di cattura per rapina.

La Squadra Mobile, nel periodo di riferimento, ha tratto in arresto 29 persone, di cui 13 in flagranza di reato.  Si riportano di seguito le operazioni di polizia giudiziaria di maggior rilievo:

  • in data 24.01.2017  deferiva alla locale A.G. nr. 5 cittadini extracomunitari per il reato di tentata rapina ed estorsione;
  • in data 07.02.2017, traeva in arresto in flagranza di reato per violenza, resistenza, minaccia e lesioni a  Pubblico  Ufficiale un cittadino extracomunitario domiciliato in questo centro che, nel corso di un servizio di Polizia, per sottrarsi al controllo si dava a precipitosa fuga;
  • in data 23.02.2017, dava esecuzione alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare emessa nei confronti di un giovane tossicodipendente di questo centro che in più occasioni assumeva nei confronti dei genitori atteggiamenti minacciosi e violenti;
  • in data 07.03.2017, eseguiva nr. 2 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari a carico di due donne residenti nella provincia di Napoli che si erano rese responsabili di estorsione ai danni di un sacerdote;
  • in data 4.4.2017, arrestava in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un giovane Rom residente in questo centro;
  • in data 31.05.2017, arrestava per il reato di tentato omicidio una giovane residente in un paese della provincia isernina che, mentre viaggiava  a bordo di un taxi, aggrediva la conducente del mezzo con un coltello provocandole ferite gravi alla testa ed agli arti superiori e successivamente tentava il suicidio lanciandosi da un cavalcavia;
  • in data 04.7.2017,  traeva in arresto in flagranza di reato per il reato di rapina impropria un giovane di Afragola (NA) il quale nella nottata precedente si era introdotto all’interno di alcune cantine di numerosi stabili di questo Centro asportando vari beni;
  • in data 14.07.2017, arrestava in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti  un giovane ROM residente in questo centro;
  • in data 20.07.2017, traeva in arresto in flagranza di reato due uomini residenti in un paese in provincia di Isernia responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti;
  • in data 21.07.2017, arrestava un cittadino di etnia rom per reati in materia di stupefacenti in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Isernia a seguito di una complessa attività di indagine effettuata anche con presidi tecnologici;
  • in data 03.08.2017 arrestava nr. 3 cittadini Egiziani, responsabili  in concorso tra loro, dei reati di: tentato omicidio, tentata estorsione e lesioni gravissime nei confronti di connazionali al fine di farli desistere dall’iniziare un’attività commerciale di autolavaggio loro concorrente;
  • in data 13.10.2017, procedeva all’arresto  di un quarantenne  di Isernia per i reati di Stalking, lesioni gravi e danneggiamento, in esecuzione di ordinanza di  applicazione della misura cautelare della custodia in carcere. L’uomo in più circostanze poneva in essere nei confronti della ex convivente atti di violenza psicologica e fisica tanto da causarle la frattura delle ossa nasali;
  • in data 04.11.2017, arrestava in flagranza, un cittadino extracomunitario richiedente Asilo per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti;
  • in data 12.11.2017, traeva in arresto un trentacinquenne di Napoli ed un trentottenne Serbo per i reati di furto aggravato e continuato, resistenza e lesioni ad un Pubblico Ufficiale. I due venivano colti in flagrante mentre perpetravano un furto in 2 abitazioni ubicate in Macchia D’Isernia. Nella circostanza i due intercettati da personale della squadra mobile si davano a precipitosa fuga e dopo un inseguimento venivano tratti in arresto. Nella circostanza veniva inoltre recuperata la merce trafugata;
  • in data 7.12.2017, denunciava in stato di libertà due soggetti di etnia ROM residenti nel Frusinate appartenenti alla famiglia SPADA, i quali si erano resi responsabili di lesioni personale, rapina, danneggiamento e minaccia nei confronti del titolare di un bar di Venafro. Gli stessi, dopo aver consumato delle bevande nel predetto esercizio commerciale, si rifiutavano di pagare il conto. Ne scaturiva una discussione verbale che degenerava e i Rom aggredivano il titolare e causavano numerosi danni all’interno del locale;
  • in data 12.12.2017, eseguiva nr. 2 ordini di carcerazione nei confronti di una donna e di un uomo dell’Alto Molise responsabili dei reati p. e p. dagli Articoli 609 Quater (violenza sessuale con minori), emessi all’esito dell’inammissibilità del ricorso in Cassazione. Le ordinanze sono scaturite da una laboriosa e complessa attività di indagine posta in essere da personale della squadra mobile tra gli anni 2007/2008 che ha consentito di raccogliere elementi atti a provare le responsabilità dei predetti.

Importante il contributo della Digos sul tema dell’emergenza terrorismo, che svolge un’attività ad ampio raggio, sia dal punto di vista informativo che investigativo, e quello dell’immigrazione.

La Divisione Polizia Amministrativa e Sociale  ha rilasciato 1.605 passaporti elettronici. Ha effettuato 15 controlli di polizia amministrativa, ha contestato 3 sanzioni amministrative e deferito 14 persone all’A.G..

L’Ufficio Immigrazione ha rilasciato 2.875 permessi di soggiorno e ha eseguito 23 espulsioni dal territorio nazionale. Inoltre, ha tratto in arresto n. 2 cittadini stranieri, il primo per violazione alle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e il secondo per reati di falsità personale.

Fondamentale in tema di immigrazione il contributo del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica che nel corso dell’anno ha effettuato le operazioni di fotosegnalamento di tutti i migranti giunti e trasferiti in questa Provincia nell’ambito dei flussi migratori connessi all’attuale emergenza. N.677 fotosegnalamenti.

Rilevante il contributo della Sezione Polizia Stradale e della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Isernia.

In particolare, la Polizia Stradale ha controllato 14.508 persone, delle quali 9.512 con precursori ed etilometri, e 12.021 veicoli, accertando 9.343 infrazioni al Codice della Strada. Otto persone sono state arrestate e 191 denunciate in stato di libertà. In due distinte operazioni di polizia ha tratto in arresto 2 malviventi per furto e ricettazione di veicoli che si erano dati alla fuga a bordo di un’ autovettura risultata rubata. Nell’ambito di tale operazione sequestrava una stamperia per falsi documenti di identità e documenti propedeutici per la conduzione e circolazione di veicoli a motore nonché ingenti somme di denaro.

Inoltre la Polizia Stradale ha tratto in arresto, altresì un soggetto proveniente dal frusinate per detenzione e spaccio di 550 gr di sostanze stupefacenti occultate nella propria autovettura.

 La Polizia Postale ha effettuato 1.793 servizi di controllo e vigilanza alle agenzie di Poste Italiane presenti nella Provincia, ricevendo 172 denunce/querele. Ha denunciato 23 persone in stato di libertà e ne ha tratto 2 in arresto. Ha elevato numero 288 sanzioni amministrative.


28/12/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

25/04/2018 20:17:15