Questura di Imperia

  • Piazza del Duomo, 14 - 18100 IMPERIA ( Dove siamo)
  • telefono: 01837951
  • fax: 0183795592
  • email: urp.quest.im@pecps.poliziadistato.it

Ventimiglia. La Polizia di Stato arresta un italiano dedito allo spaccio di stupefacenti. Un secondo uomo indagato in stato di libertà per lo stesso reato. .

Ventimiglia. La Polizia di Stato arresta un italiano dedito allo spaccio di stupefacenti.  Un secondo uomo indagato in stato di libertà per lo stesso reato.  .

Ventimiglia. La Polizia di Stato arresta un italiano dedito allo spaccio di stupefacenti. Un secondo uomo indagato in stato di libertà per lo stesso reato. .

La Polizia di Stato ha individuato due uomini italiani coinvolti, a vario titolo, in attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

            Entrambi sono stati intercettati grazie ad un’azione a sorpresa della squadra investigativa  del Commissariato di Pubblica Sicurezza cittadino.

            Le due operazioni sono state effettuate, ieri e sabato scorso, nei vicoli del centro storico di Ventimiglia Alta, un’area ritenuta sensibile e, di conseguenza, posta sotto continua attenzione dalla Polizia di Stato.        

            Un giovane ventiseienne già noto alle Forze dell’Ordine ma soltanto come consumatore di sostanze psicotrope, è stato arrestato nella flagranza del reato di detenzione di stupefacenti al fine di farne commercio. 

            Nella sua abitazione gli agenti hanno trovato oltre 50 grammi di hashish all’interno di un mobile del soggiorno, 3 grammi cocaina nella tasca di una giacca riposta nell’armadio e    circa 7 grammi di una sostanza da taglio.

            Sequestrati anche una bilancia di precisione, un telefono smartphone, e materiale per il confezionamento delle dosi.  

            L’uomo, all’esito dell’udienza di convalida, è stato condannato a scontare la pena di 8 mesi di reclusione.

            Gli operatori di polizia hanno anche indagato in stato di libertà, per lo stesso reato, un trentaduenne ventimigliese con numerosi precedenti penali a carico, denunciato per aver organizzato, in un appartamento del centro storico dell’antica città medievale, un commercio di marijuana e cocaina.

            Nell’abitazione, infatti, i poliziotti hanno scovato dei nascondigli dentro i quali l’uomo occultava lo stupefacente: un foro nella parete esterna alla finestra, una cavità nel controsoffitto sfruttata ad arte.

            Complessivamente, oltre al telefono smartphone e a circa 700 euro in banconote di piccolo taglio, sono stati rinvenuti e sequestrati 42 grammi di marijuana, 1,5 grammi di cocaina, mezzo grammo di hashish. 

            Tutti positivi i test effettuati dalla Polizia Scientifica sulle sostanze psicotrope sequestrate.

            Le attività tese al contrasto dello spaccio verranno ulteriormente intensificate in vista delle imminenti festività natalizie, in particolar modo al fine di tutelare i minori acquirenti e consumatori di sostante stupefacenti.


19/12/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/08/2019 17:22:31