Questura di Imperia

  • Piazza del Duomo, 14 - 18100 Imperia ( Dove siamo)
  • telefono: 01837951
  • fax: 0183795592
  • email: urp.quest.im@pecps.poliziadistato.it

Due interventi della Polizia di Stato a Ventimiglia. Un sanremese indagato per furto e allontanato dalla città con foglio di via. Incarcerato un ecuadoregno arrestato solo 5 giorni fa per evasione.

comunicato Ventimiglia

La Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà un italiano residente a Sanremo, ben noto per i suoi numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio e inerenti agli stupefacenti.

Nel primo pomeriggio di venerdì, in un bar del lungomare, all’interno dell’area di mercato, il 52enne ha approfittato di una momentanea svista del cassiere e si è agilmente impossessato di alcune banconote poggiate sul bancone da un cameriere.

La particolare destrezza del movimento non è stata sufficiente tuttavia ad impedire che una cliente del locale si accorgesse del furto.

I titolari hanno chiesto l’intervento di una pattuglia della Polizia di Stato impegnata poco distante nei servizi di sicurezza sul mercato ambulante.

L’immediato e risoluto intervento degli Agenti ha convinto l’autore del reato a confessare il furto e riconsegnare il maltolto, circa 30 euro.

Durante l’operazione l’uomo, residente a Sanremo, pur non risultando sotto l’effetto di alcolici o stupefacenti, ha cominciato a sproloquiare con gli Agenti di Polizia dicendo di voler essere arrestato e di essere pronto a commettere altri reati pur di soddisfare la sua incomprensibile smania di finire in prigione.

Alla fine gli operatori di Polizia riuscivano, con tanta pazienza, a ricondurlo a comportamenti più coerenti e remissivi.

Negli uffici di via Aprosio, considerati i numerosi precedenti penali a suo carico, il dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza, dr. Saverio Aricò, dopo aver sottoscritto la comunicazione di reato per furto aggravato ha proposto a suo carico anche un foglio di via obbligatorio, provvedimento poi ritenuto congruo dal Questore di Imperia Capocasa che lo ha emesso.

Un’attenta valutazione della storia criminale dell’indagato ha infatti determinato la previsione di una sua potenziale pericolosità per la sicurezza pubblica in totale assenza di qualsivoglia motivo, professionale o personale, di permanere nel comune intemelio.

La misura prevede il divieto di ritorno nella città per i prossimi tre anni.

 

Nello stesso pomeriggio gli investigatori dell’ufficio Anticrimine del Commissariato di Polizia hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un cittadino ecuadoregno residente a Ventimiglia, nel quartiere Gianchette.

Soltanto 3 dicembre scorso l’uomo, 46 anni, era stato sottoposto agli arresti domiciliari dopo che una pattuglia della Polizia di Stato lo aveva sorpreso ai giardini pubblici e arrestato in flagranza per il reato di evasione dalla detenzione domiciliare; una misura concessa dai Giudici in sostituzione di quella carceraria inflitta per reati commessi alcuni anni fa. 

Il provvedimento di sospensione della detenzione domiciliare e di ripristino della carcerazione è stato deciso dal Magistrato di Sorveglianza di Imperia proprio in riferimento alla grave violazione delle prescrizioni scoperta lo scorso lunedì dagli operatori del Reparto Prevenzione crimine aggregati al Commissariato di Polizia della città.


08/12/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

11/12/2018 19:06:41