Questura di Gorizia

  • Piazza Cavour n.8 - 34170 Gorizia ( Dove siamo)
  • telefono: 0481595111
  • fax: 0481595500
  • email: urp.quest.go@pecps.poliziadistato.it

Arrestato trentatreenne bengalese per spaccio di sostanze stupefacenti

Questura di Gorizia - Pastiglie

Nella serata di venerdì 18 agosto scorso, la Polizia di Stato ha tratto in arresto un cittadino bengalese per possesso di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio.

Personale del Settore Anticrimine e della Squadra Volante del Commissariato Distaccato di Pubblica Sicurezza di Monfalcone, durante straordinari servizi di controllo del territorio, ulteriormente intensificati a seguito dei recenti episodi terroristici, in particolare mirati all’identificazione di cittadini stranieri residenti nel mandamento monfalconese al fine di verificarne la regolare presenza in Italia e la puntuale osservanza sulle norme dell’ospitalità, ha individuato un’abitazione nel centro di Monfalcone ove proliferava una fiorente attività di spaccio di droga.

Durante i controlli ai residenti nell’appartamento l’attenzione degli agenti si è focalizzata su M.N., trentatreenne bengalese, che al momento dell’identificazione palesava evidenti segni di nervosismo e cercava di occultare un involucro in un mobile della stanza da lui occupata.

Immediatamente bloccato è stato sottoposto a perquisizione e trovato in possesso di oltre 300 (trecento) pastiglie di “yaba”, una micidiale droga sintetica conosciuta gergalmente come “droga della pazzia” o “droga di Hitler”; questa sostanza stupefacente, a base di metanfetamina, a volte miscelata con i residui della lavorazione dell’eroina, è molto diffusa nei paesi asiatici (Bangladesh ed India in particolare) ed induce alla mancanza di sonno per lunghi periodi, scatena comportamenti violenti e crea già da subito una forte dipendenza causando gravi danni alla salute.

In passato veniva utilizzata anche dall’esercito tedesco nella seconda guerra mondiale che la distribuiva ai soldati per renderli insensibili alla fatica.

La droga sequestrata, ceduta al dettaglio avrebbe reso al venditore diverse migliaia di euro.

L’uomo, responsabile dell’attività illecita, regolarmente residente da alcuni anni a Monfalcone ed impiegato in una ditta di carpenteria che lavora presso la Fincantieri, dopo le formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Gorizia.

Immediatamente sono state avviate le indagini volte ad individuare la provenienza della droga ed ad identificare gli eventuali complici dell’arrestato.

Le pastiglie di “yaba” circolano per lo più tra giovani e giovanissimi assuntori di stupefacenti cosiddetti “da sballo”. Si tratta del primo cospicuo sequestro di questa sostanza in zona, per lo più diffusa nelle città di Roma e Milano.


22/08/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

22/10/2017 12:09:02