Questura di Foggia

  • Via Antonio Gramsci n. 1 - 71122 Foggia ( Dove siamo)
  • telefono: 0881 668111
  • fax: 0881 668242
  • email: gab.quest.fg@pecps.poliziadistato.it

FOGGIA: POLIZIA DI STATO CONTINUA I SERRATI CONTROLLI NEL QUARTIERE FERROVIA.

.

Nella giornata di ieri, Agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti della Questura di Foggia, unitamente agli Agenti della Polizia Locale e dei militari dell'Arma dei Carabinieri hanno effettuato controlli nel quartiere Ferrovia per contrastare i fenomeni di illegalità e degrado sotto qualsiasi espressione.

Gli Agenti hanno proceduto al controllo di tre persone di nazionalità bulgara e marocchina che bivaccavano sulla via Podgora con carrozzini, zaini e bottiglie appoggiate al suolo; nei confronti degli stessi è stato applicato l'Art. 9/1 c. del D.L. nr. 14 del 20.02.2017 (Decreto Minniti); i carrozzini sono stati sequestrati.

Nel corso del servizio è stato effettuato un controllo al circolo privato di via Piave 3 già oggetto di pregressa chiusura temporanea, al fine di verificare il rispetto delle prescrizioni normative e per accertare l'eventuale presenza di persone pregiudicate . All'interno del locale, in seguito all'identificazione sono risultate presenti 8 persone con precedenti di Polizia, tutte non socie, con affiliazione soci scaduta ed altre violazioni al vaglio della Polizia Amministrativa.

Si è proceduto a perquisizione locale che ha consentito di rinvenire dietro il bancone di mescita un taser (pistola elettrica) perfettamente funzionante, uno spray urticante di 40 ml di pertinenza del titolare del circolo, il quale è stato deferito in stato di libertà ai sensi degli artt. 699/2° c. C.P., art. 4 L. 110/75.

È stato effettuato anche un controllo al contatore di energia elettrica che è risultato manomesso per cui è stato richiesto l'intervento dell'ENEL che ne ha accertato il danneggiamento finalizzato all'utilizzo di un maggior numero di kw. ma non il furto di energia; per cui lo stesso soggetto è stato deferito in stato di libertà per il reato di danneggiamento.

Nel corso dei controlli finalizzati anche all'accertamento della regolarità della posizione degli stranieri sul territorio nazionale, sono stati condotte in Questura 10 persone di varie nazionalità la cui posizione è al vaglio del personale dell'Ufficio Immigrazione. Di queste una identificata per P. Y. classe 1986 di nazionalità nigeriana, è stata tratta in arresto in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, in quanto resosi responsabile nei confronti della moglie, in presenza del figlio minore, di lesioni personali, avendo colpito la donna con calci e pugni anche durante lo stato di gravidanza.

Altre 9 persone sono state rilasciate al termine delle procedure di identificazione e verifica della posizione sul territorio nazionale da parte dell'Ufficio Immigrazione.

Nel corso del servizio sono stati deferiti all'Autorità amministrativa (Prefetto), ai sensi dell'art. 75 D.P.R. 309/90, nr. 3 persone di nazionalità italiana e pregiudicate trovate in possesso, in tre distinti momenti, di esigua quantità di stupefacente (hashish) per un peso complessivo di circa gr. 4.

L'attività nel suo complesso ha prodotto i risultati di seguito indicati:

  • totale persone controllate nr. 105;
  • di cui stranieri: nr. 82;
  • persone con pregiudizi di Polizia: nr. 31;
  • veicoli fermati e controllati: nr. 13;
  • contestazioni al c.d.s.: nr. 3;
  • esercizi pubblici controllati: nr. 1;
  • circoli privati controllati: nr. 1;
  • persone accompagnate in Ufficio: nr. 10 di cui 2 italiani con precedenti;
  • contestazioni ex art. 9 l. 48/2017: nr. 3 (con ordine di allontanamento);
  • perquisizioni personali: nr. 2;
  • persone arrestate: nr. 1;
  • persone deferite ex art. 75 D.P.R. 309/90: nr. 4;

 

21.06.2018


21/06/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

16/11/2018 04:27:02