Questura di Foggia

  • Via Antonio Gramsci n. 1 - 71122 Foggia ( Dove siamo)
  • telefono: 0881 668111
  • fax: 0881 668242
  • email: gab.quest.fg@pecps.poliziadistato.it

Foggia: Squadra Volanti - Un arresto e due denunce

.

Nell’ambito della quotidiana attività di prevenzione e controllo del territorio, ieri, nella città di Foggia, la Polizia di Stato ha proceduto all’arresto di una donna, alla denuncia di una minorenne, e alla denuncia e segnalazione per l’applicazione di una misura di prevenzione a carico di un uomo cerignolano.

Alle ore 12.45, personale della Squadra Volanti in transito in Viale Colombo angolo Viale Michelangelo, notavano un giovane che si aggirava insistentemente tra le autovetture in sosta in modo sospetto. Gli operatori nell’immediatezza fermavano il giovane che si mostrava nervoso al controllo e non dava alcuna giustificazione della sua presenza in quel luogo. Mentre gli agenti controllavano se qualche auto presentasse segni di effrazione, sul piano stradale, nelle vicinanze della persona fermata, si rinveniva un apparecchio elettronico denominato “Jammer”, dispositivo in grado di intercettare i meccanismi di chiusura elettronica delle portiere delle autovetture, che in quel momento risultava attivato tanto da inibire anche l’uso dei telefoni cellulari degli operanti.

Il giovane, C.S. cerignolano cl. 76, con numerosi precedenti penali, è stato pertanto  denunciato in stato di libertà per interruzione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche; nei suoi confronti è stata attivata, inoltre, la procedura   per la proposta di foglio di via obbligatorio.

Alle successive ore 14.10 circa, sempre personale della Squadra Volanti, presso il centro Commerciale GrandApulia è intervenuto , su richiesta della vigilanza dell’attività commerciale OVS che aveva sorpreso tre donne, al di la delle casse, con merce non pagata. Il tempestivo intervento degli agenti ha permesso di rinvenire all’interno dell’auto in uso alle predette anche altra merce rubata poche ore prima in altri negozi della Città (MARVIN STORE in Viale fortore), per un valore di 158 euro, oltre ad un paio di forbici utilizzate per recidere i sensori antitaccheggio.

Tutti i titolari delle attività hanno riconosciuto la merce, che gli è stata restituita.

Le tre donne risultavano essere T.M.S., sanseverese, con precedenti contro il patrimonio, classe 1981, la figlia minorenne e un’amica della ragazza, anche questa minorenne.

La T.M.S. è stata posta agli arresti domiciliari per furto aggravato, a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, mentre la figlia denunciata e affidata a parente maggiorenne


21/09/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

12/12/2017 05:55:10