Questura di Firenze

  • Via Zara, 2 - 50100 Firenze ( Dove siamo)
  • telefono: 055/49.771 - U.R.P. 055.4977602/3
  • fax: 055/49.77.616
  • email: (solo per informazioni) urp.quest.fi@pecps.poliziadistato.it

“POLIZIA DI PROSSIMITÀ”: gli agenti del commissariato “San Giovanni” intensificano i controlli nelle piazze del centro storico

Contrasto agli stupefacenti, al degrado e ad ogni forma di microcriminalità

Intensificati i controlli nelle piazze del centro cittadino: ieri gli uomini del Commissariato San Giovanni hanno effettuato uno specifico servizio finalizzato al contrasto dello spaccio, del degrado e di ogni forma di microcriminalità.

In poche ore, tra piazza dei Ciompi e Santa Croce, gli agenti hanno rintracciato in strada 6 cittadini magrebini privi di documenti e senza fissa dimora.

Per gli stranieri, di età compresa tra i 25 e i 37 anni, è scattato il fermo per identificazione e una denuncia per la violazione degli obblighi sul soggiorno.

Due di loro sono stati inoltre trovati in possesso di un modesto quantitativo di hashish, mentre uno aveva addosso un Iphone di ultima generazione, bloccato e con l’immagine di una giovane - probabilmente una turista - sullo schermo.

La polizia sta ora indagando per risalire alla legittima proprietaria che, proprio nei giorni scorsi, potrebbe aver subito il furto del costoso smartphone. Lo straniero è stato al momento denunciato per ricettazione.

In giornata è finito in via Zara, sottoposto sempre a fermo per identificazione, anche un cittadino peruviano di 23 anni. Il giovane, in Italia irregolare, girava sull’autobus oltre che senza biglietto, privo di qualsiasi documento.

In serata denunciato un altro cittadino magrebino irregolare, fermato in piazza Santo Spirito.

La notte scorsa, infine, la volante ha denunciato in piazza Albizi un 20enne marocchino per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Appena la pattuglia è entrata nella piazza, il giovane si è allontanato in sella ad una bicicletta, sfrecciando in mezzo ai pedoni.

La sua corsa, però, è durata poco: percorsi un centinaio di metri, la sua bici ha perso aderenza ed è scivolato sul bagnato. Raggiunto in pochi attimi dagli agenti, il “fuggitivo” - che fortunatamente non ha riportato lesioni - ha frettolosamente svuotato le tasche, distruggendo alcune palline che aveva al seguito.

La polizia è riuscita tuttavia a recuperare e sequestrare uno degli involucri contenente una dose di cocaina.


03/05/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/10/2017 17:33:37