Questura di Firenze

  • Via Zara, 2 - 50100 Firenze ( Dove siamo)
  • telefono: 055/49.771 - U.R.P. 055.4977602/3
  • fax: 055/49.77.616
  • email: (solo per informazioni) urp.quest.fi@pecps.poliziadistato.it

165° ANNIVERSARIO DELLA POLIZIA DI STATO

Il Questore di Firenze

Le celebrazioni si sono svolte a Firenze lo scorso lunedì

Lunedì 10 aprile si sono svolte le celebrazioni per il 165° Anniversario della Polizia di Stato, il cui tema è "Esserci Sempre".

In mattinata, nella sede della Questura, alle ore 09.30, alla presenza dei Funzionari, delle Specialità, nonché dell’A.N.P.S., sono stati resi gli onori ai caduti della Polizia di Stato, con la deposizione di una corona d'alloro alla lapide loro dedicata.

Le celebrazioni proseguiranno questo pomeriggio nella prestigiosa cornice della Sala Bianca di Palazzo Pitti dove, alle ore 18:00, alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose, dopo la lettura dei messaggi del Presidente della Repubblica, del Ministro dell'Interno e del Capo della Polizia, il Direttore Centrale per gli Affari Generali della Polizia di Stato, Prefetto Filippo Dispenza ed il Questore di Firenze, dr. Alberto Intini consegneranno le ricompense e i riconoscimenti al personale che si è particolarmente distinto in servizio.

Tra questi, la promozione per merito straordinario al Sovrintendente Capo Mario Vece, al quale nella mattinata odierna il Presidente della Repubblica consegnerà la medaglia d’oro al Valor Civile, in quanto rimasto gravemente ferito il 1 gennaio di quest’anno, a seguito dell’esplosione di un ordigno che si accingeva a disinnescare.

A fine informativo, con riferimento ai reati commessi nel 2016, si rappresenta che dal confronto dei dati statistici tra il 2015 e il 2016 è emerso, complessivamente, un calo dei delitti del 3,7% in città e del 2,9% nella provincia.

Nello specifico, in tutta la provincia, i furti diminuiscono del 2,6%, mentre le rapine sono aumentate del 8,7%, così come gli scippi (+25,7%).

Per quanto riguarda l’azione di contrasto e prevenzione, è stato riscontrato un aumento delle persone denunciate del 6,9%, mentre le persone controllate passano dalle 228.418 del 2015 alle 294.097 del 2016 (+28,7%).

Pur con una breve oscillazione in linea con gli anni precedenti, diminuiscono le chiamate al 113, passando da 192.876 nel 2015 a 185.447 nel 2016. Ogni giorno, in media, arrivano circa 500 chiamate sulla linea di emergenza della Polizia di Stato fiorentina.

Rispetto al 2015 si è registrato anche un importante aumento, con un +83,15%, degli interventi del 113: si passa dai 14041 del 2015 ai 25716 del 2016, questo a testimonianza del sempre maggiore impegno della Polizia sul territorio per contrastare e prevenire non solo i reati, ma anche potenziali situazioni di criticità come, ad esempio, quelle che potrebbero derivare dalla degenerazione di semplici diverbi o liti tra persone.

É importante evidenziare come sia stato intensificato il contrasto agli stupefacenti, con conseguente aumento tra il 2015 e il 2016 delle denunce e degli arresti, rispettivamente del 3,57% e 2,56%.

L’attività ha portato anche al sequestro di considerevoli quantità di droga: accanto alle cosiddette droghe pesanti (solo di cocaina sono state rivenuti più di 8 chilogrammi di sostanza) e sintetiche, si sottolineano importanti sequestri di cannabinoidi. Nel 2016 la Polizia di Stato ha infatti sequestrato quasi un quintale di hashish e oltre 60 chili di marijuana.

Per quanto riguarda invece le misure di prevenzione, nel 2016 è stato registrato un aumento degli ammonimenti per stalking del Questore del 71,4%.

Con riferimento ai servizi di ordine pubblico, rispetto all’anno precedente, il 2016 ha visto anche un incremento del 12,75% dei servizi di ordine pubblico: nel corso dell’anno la Questura di Firenze ha gestito ben 235 eventi di particolare rilievo, ai quali si sommano gli ordinari servizi di ordine pubblico (complessivamente 389).

L’evento di oggi è infine anche l’occasione per festeggiare il 70esimo anniversario della Polizia Stradale e i 110 anni della fondazione della Polizia Ferroviaria.

Queste due specialità della Polizia di Stato da decenni hanno il delicato compito di preservare la sicurezza nell’ambito della tutela della mobilità.

Per garantire la sicurezza di ogni viaggiatore, lo scorso anno gli uomini della Polstrada hanno potuto contare su un nuovo strumento che è andato ad affiancare l’etilometro: il cosiddetto drogometro.

L’apparecchio viene utilizzato dagli operatori per rilevare tracce di sostanze stupefacenti nel sangue dei conducenti dei veicoli. Nel 2016 le denunce per guida sotto l’effetto di droghe sono aumentate del 69,23%.

Anche la Polfer ha sensibilmente incrementato i controlli negli scali ferroviari: solo lo scorso anno sono ben 61.829 i documenti passati sotto gli occhi degli agenti nelle stazioni della provincia fiorentina.


14/04/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

24/10/2017 11:44:39