Questura di Firenze

  • Via Zara, 2 - 50100 Firenze ( Dove siamo)
  • telefono: 055/49.771 - U.R.P. 055.4977602/3
  • fax: 055/49.77.616
  • email: (solo per informazioni) urp.quest.fi@pecps.poliziadistato.it

La Polizia di Stato smantella una filiera di distribuzione del falso

Sequestrati oltre 9000 articoli contraffatti destinati alla vendita su piazza e denunciati 4 cittadini cinesi, titolari e dipendenti di due ditte in zona Osmannoro

Nei giorni scorsi a Firenze la Polizia di Stato ha inferto un duro colpo al mercato illecito del falso, smantellando quella che gli inquirenti ritengono essere una vera e propria filiera di distribuzione di articoli contraffatti.

La scoperta è stata fatta in alcune ditte in località Osmannoro, nel comune di Sesto Fiorentino, dalla Squadra Mobile.

Gli agenti, insieme a personale dell’Ispettorato Provinciale del Lavoro, hanno effettuato una serie di verifiche nei capannoni dove hanno sede due aziende, entrambe gestite da cittadini cinesi.

I controlli tuttavia non sono stati casuali: da un po’ di tempo gli investigatori sospettavano che proprio nei locali delle citate aziende avvenisse il cosiddetto “rifornimento” di capi contraffatti destinati ad alimentare il mercato illecito del falso e, naturalmente, l’abusivismo commerciale nelle piazze fiorentine.

L’attività investigativa, condotta dagli uomini della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso, ha così portato al sequestro di oltre 9000 articoli in pelle, per lo più borse e portafogli, riproducenti modelli di famosi marchi italiani e stranieri.

Per 2 titolari e 2 dipendenti delle ditte - 4 cittadini di nazionalità cinese di età compresa tra i 38 e i 54 anni - è subito scattata una denuncia per introduzione nello Stato di prodotti con segni falsi e ricettazione.

La Direzione Territoriale del Lavoro, dal canto suo, ha invece sospeso, con provvedimento amministrativo, l’attività imprenditoriale di una delle due aziende coinvolte nell’operazione: il titolare, in questo caso, è stato denunciato anche per tale violazione in quanto, come accertato,  avrebbe impiegato un cittadino cinese in Italia irregolare.

Nei confronti del cittadino straniero irregolare la polizia ha invece proceduto a fermo per identificazione e alla denuncia per la violazione degli obblighi sul soggiorno.

La Questura di Firenze continua quotidianamente anche i servizi di contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale nelle piazze, portato avanti con decisione dalle volanti e dai poliziotti di quartiere del centro storico.

A partire dal secondo trimestre di quest’anno, gli interventi della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale sono stati intensificati proprio a seguito di quanto emerso in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica: nel primo mese di attività (aprile 2016) solo la Polizia di Stato ha sequestrato, nella zona di piazza Duomo, più di 10000 articoli, elevando nei confronti dei venditori abusivi oltre 300 sanzioni.

Nei mesi estivi, tra luglio agosto e settembre, si è poi registrata una minore presenza di abusivi: in tre mesi sono state tuttavia 369 le sanzioni; tra merce rinvenuta e sequestrata i poliziotti di quartiere e le volanti “Nibbio” hanno “confiscato” 9685 articoli.

Nel mese di ottobre 2016, infine, sempre la Polizia di Stato ha elevato 50 sanzioni per vendita abusiva di merce e sequestrato 1278 articoli.


11/11/2016

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

21/10/2017 23:22:55