Questura di Firenze

  • Via Zara, 2 - 50100 Firenze ( Dove siamo)
  • telefono: 055/49.771 - U.R.P. 055.4977602/3
  • fax: 055/49.77.616
  • email: (solo per informazioni) urp.quest.fi@pecps.poliziadistato.it

Rapina con una siringa un tabaccaio: arrestato dalla polizia

Il rapinatore è stato sorpreso dagli uomini della Squadra Volanti mentre si allontanava dall’esercizio commerciale con il bottino del colpo.

Martedì pomeriggio, durante l’ordinaria attività di controllo del territorio, un equipaggio della Squadra Volanti della Questura di Firenze, nel transitare in Via Forlanini, ha notato un ragazzo che, uscito di corsa da un tabacchino, si allontanava verso via dei Corbizi.

Insospettiti dalla condotta del soggetto, i poliziotti si sono posti subito all’inseguimento, prima a bordo della volante e, successivamente, a piedi.

Durante la fuga, l’uomo si è liberato, gettandola per terra, di una siringa che aveva tra le mani e con la quale, secondo quanto ricostruito successivamente dagli agenti, aveva minacciato il proprietario del tabacchino per impossessarsi del denaro contenuto nel registratore di cassa.

L’uomo, definitivamente raggiunto e bloccato in via Angiolino dei Corbizi, è stato riconosciuto dall’anziano titolare del tabacchino come colui che lo aveva appena rapinato, raggiungendo, “armato” di siringa, il retro del bancone e impossessandosi di 190€, somma effettivamente rinvenuta nelle tasche del fuggitivo.

La siringa abbandonata durante la fuga è stata rinvenuta e sottoposta a sequestro.

L’uomo, in attesa della convalida dell’arresto, è ristretto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari con l’accusa di rapina aggravata.

*Sempre martedì, gli agenti delle Volanti hanno arrestato altri due soggetti, un cittadino italiano di 44 anni e un cittadino rumeno di 37.

Il primo è stato arrestato con l’accusa di resistenza, minaccia, lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato perché, dopo essersi allontanato da un bar in Lungarno Acciaioli senza aver pagato il conto, all’arrivo degli agenti si è scagliato contro di loro, mandando anche in frantumi, con calci e testate, il finestrino posteriore sinistro della volante.

Il secondo, invece, è stato arrestato con l’accusa di rapina impropria ai danni di un esercizio commerciale di via Gioberti ove, dopo essersi impossessato di una giacca del valore di circa 60€, ha oltrepassato le casse senza pagare la merce e, nel tentativo di guadagnare la fuga, ha usato violenza sull’addetto all’accoglienza.


20/10/2016

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

01/05/2017 02:23:23