Questura di Firenze

  • Via Zara, 2 - 50100 Firenze ( Dove siamo)
  • telefono: 055/49.771 - U.R.P. 055.4977602/3
  • fax: 055/49.77.616
  • email: (solo per informazioni) urp.quest.fi@pecps.poliziadistato.it

Campagna antitruffe della Polizia di Stato “Non siete soli #chiamatecisempre”

...è il claim che la Polizia di Stato ha scelto di legare alla nuova campagna contro le truffe agli anziani

 

“Non siete soli #chiamateci sempre” è il claim che la Polizia di Stato ha scelto di legare alla nuova campagna contro le truffe agli anziani.

L’iniziativa è stata lanciata tramite un video pubblicato sulle pagine ufficiali Twitter e Facebook della Polizia di Stato e dell’Agente Lisa.

Il progetto ha quest’anno un testimonial d’eccezione, Gianni Ippoliti, ideatore degli spot che, in questi giorni, verranno lanciati sui canali social della Polizia di Stato.

Il conduttore televisivo, con la collaborazione degli attori Fabiana Latini e Giovanni Platania, lancia un semplice e preciso messaggio agli anziani: diffidate degli estranei e chiamate la Polizia.

Sono purtroppo tanti i casi di anziani che, soprattutto nel periodo estivo, vengono avvicinati e raggirati.

Il fenomeno, infatti, ha avuto un sensibile aumento negli ultimi 3 anni, facendo registrare il picco nel 2015 con circa 15.000 casi accertati di truffe ai danni di over 65. Tra le regioni più colpite risultano la Lombardia, la Campania ed il Lazio.

La casistica è infinita. Tra le truffe più ricorrenti ci sono quelle in abitazione che iniziano sempre con una scusa per entrare in casa: controllo del gas, lettura della luce, consegna di un pacco o, addirittura, finti appartenenti alle forze dell’ordine.

In strada gli anziani vengono avvicinati in prossimità delle banche o degli uffici postali dopo aver ritirato denaro oppure vicino casa da sconosciuti che si fingono conoscenti di vecchia data, i quali, con modi gentili, si fanno invitare a casa per svuotarla dei preziosi.

Una terza tipologia è la telefonata di un falso parente o di un falso amico di un famigliare che richiede soldi preannunciando l’arrivo di un incaricato per il ritiro.

In tutti questi casi, come dice Gianni Ippoliti “Non siete soli…#chiamateci sempre”.

Osservando i dati degli ultimi anni relativi agli episodi di truffe agli anziani segnalati in Toscana emerge una diminuzione del fenomeno del 7,8% dal 2013 al 2014 . Nel 2015 si è invece registrato un incremento del 38% rispetto all’anno precedente.

Questa evoluzione del fenomeno può essere contrastata anche con una adeguata campagna di informazione, affiancata naturalmente all’attività svolta ogni giorno in strada dalla Polizia di Stato e da tutte le Forze dell’Ordine.

Proprio nei giorni scorsi nell’empolese una signora 80enne, molto ben informata sull’argomento, ha messo in fuga due truffatori che avevano bussato alla sua porta pretendendo un risarcimento “brevi manu” per i danni provocati dal figlio in un fantomatico incidente stradale.

La donna non si è fatta persuadere dalle convincenti parole dei malviventi: con grande determinazione è riuscita a lasciarli sul pianerottolo di fronte a casa, chiamando nel frattempo il figlio al telefono per chiarire l’episodio.

Appurato che si trattava proprio di una truffa in piena regola l’anziana ha fatto in modo di allertare anche il 113.

Sull’episodio indaga la Polizia che ribadisce di chiamare sempre le forze dell’ordine al minimo sospetto, diffidando sempre degli sconosciuti.

“Non siete soli #chiamatecisempre”


06/08/2016

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/09/2017 15:27:36