Questura di Crotone

  • Largo Pastificio n.20 - 88900 CROTONE ( Dove siamo)
  • telefono: 09626636111
  • fax: 09626636777
  • email: gab.quest.kr@pecps.poliziadistato.it

Attività Polizia Amministrativa del 30 aprile 2019

Nel pomeriggio del 30 aprile 2019, personale della Questura di Crotone Divisione P.A.S.I. - Squadra di Polizia Amministrativa, unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Settentrionale” di Cosenza, ha effettuato controlli amministrativi in questo centro cittadino, all’esito dei quali ha conseguito i seguenti risultati:

 

presso una sala giochi sala - v.l.t. di questa via XXV Aprile si riscontrava la violazione alle prescrizioni imposte con il regolamento comunale sul gioco lecito, specificamente quella relativa ai limiti orari di esercizio dei congegni elettronici, comunemente denominati “New Slot” e “V.L.T. Videolottery”, fissato dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 22.00. Si procedeva ad elevare n. 1 contestazione amministrativa per un importo complessivo in misura ridotta pari a € 2.500,00, in quanto, venivano trovati ancora in esercizio, dopo le ore 13.00 e prima delle ore 17.00, n. 5 apparecchi videoterminali “V.L.T. Videolottery”. Quanto sopra in violazione all’art. 19 comma 3 e 6 del citato regolamento comunale.

 

presso un’attività di somministrazione di alimenti e bevande si accertava la presenza di 1 (una) dipendente risultata essere sprovvista di contratto di assunzione (in nero). In merito si è proceduto ad interessare il competente Ispettorato Territoriale del Lavoro di Crotone. Veniva, inoltre, riscontrata la non corretta attuazione del manuale di autocontrollo H.A.C.C.P. previsto dal Reg. CE n. 852/04, irregolarità che è stata prontamente segnalata al competente servizio S.I.A.N. dell’A.S.P. di Crotone;

 

presso un’attività di raccolta scommesse di questo viale Gramsci si otteneva la presenza di una persona che, dal successivo controllo, risultava essere non autorizzato come preposto nella conduzione della citata attività. Quanto sopra in violazione alle prescrizioni imposte nella licenza del Questore. Si è proceduto, quindi, alla relativa contestazione amministrativa ai sensi degli artt. 8, 17 bis, 2° comma del T.U.L.P.S., in quanto il titolare “esercitava l’attività in argomento a mezzo di preposto non autorizzato”, per un importo in misura ridotta pari a € 1.032,00, ed è stato, altresì, notificato il contestuale avvio di procedimento amministrativo finalizzato alla sospensione della citata attività commerciale;

 

presso un’attività di internet point, con attivo un punto di ricarica conti online “P.V.R.”, si è proceduto ad invitare il titolare a portare in visione, presso questi Uffici, documentazione relativa alla segnalazione certificata di inizio attività - S.C.I.A., non esibita al momento dell’accesso ispettivo.


02/05/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/06/2019 19:24:25