Questura di Cosenza

  • Via Giovanni Palatucci, 8 - 87100 Cosenza ( Dove siamo)
  • telefono: 0984898011
  • email: gab.quest.cs@pecps.poliziadistato.it

Due arresti della Polizia di Stato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

Due arresti della Polizia di Stato per detenzione di sostanza stupefacente  ai fini dello spaccio.

Nel weekend appena trascorso, in occasione della movida in Corigliano-Rossano, sono continuati i servizi straordinari per la prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti specialmente ai più giovani, voluti dal sig. Questore della provincia di Cosenza dr.ssa PETROCCA.

I servizi straordinari, oltre a numerose persone identificate e a diverse perquisizioni, hanno portato all’arresto di altri due pregiudicati per spaccio di sostanza stupefacente in area Corigliano di Corigliano-Rossano.

Nell'arco della serata di sabato, personale della Polizia Giudiziaria del Commissariato di Corigliano-Rossano, traeva in arresto in flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio, C. D. cl. 86, con numerosi precedenti penali e di polizia specifici, attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, e la compagna D. A. nata cl.96. A seguito di attività info investigativa, il personale della polizia giudiziaria del Commissariato di P.S., venuto a conoscenza che gli stessi continuavano nell'attività di spaccio nella propria abitazione in area Corigliano, procedeva ad una perquisizione domiciliare a carico dei due soggetti, a seguito della quale venivano rinvenuti e sequestrati: due bilancini di precisione, circa 60 gr. di sostanza stupefacente del tipo Marijuana pronta per la cessione, oltre a 70 euro in banconote di piccolo taglio verosimilmente provento dell'attività di spaccio. Inoltre all'atto della perquisizione, gli operatori di polizia trovavano nell'abitazione un ragazzo cl.83, che aveva appena acquistato della sostanza stupefacente per uso personale.

Visti gli elementi di reità raccolti, l’acquirente veniva deferito all'Autorità Amministrativa ai sensi all'art. 75 Dpr 309/90, mentre il C. e la compagna, che presso la propria abitazione aveva approntato un vero e proprio supermercato per lo spaccio, venivano tratti in arresto in flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio. Veniva notiziato il PM di turno presso la Procura della Repubblica di Castrovillari, il quale disponeva che, dopo le formalità di rito, il C. già sottoposto agli arresti domiciliari venisse tradotto presso la Casa Circondariale di Castrovillari e la compagna sottoposta agli arresti domiciliari in attesa del rito per direttissima.

 

 


24/09/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

15/12/2018 03:52:35