Questura di Cosenza

  • Via Giovanni Palatucci, 8 - 87100 Cosenza ( Dove siamo)
  • telefono: 0984898011
  • email: gab.quest.cs@pecps.poliziadistato.it

Individuato e arrestato dalla Polizia di Stato l’autore della rapina perpetrata lo scorso 28 gennaio ai danni di un’anziana signora.

Individuato e arrestato dalla  Polizia di  Stato l’autore della rapina perpetrata lo scorso 28  gennaio ai danni di un’anziana signora.

Immediata e determinante è stata l’azione di contrasto agli ultimi gravi reati predatori avvenuti in città da parte di magistratura e Polizia di Stato.

Alcuni gravi reati contro il patrimonio (furti, rapine, scippi) perpetrati nelle ultime settimane in città avevano infatti determinato un clima di particolare allarme, rilanciato anche sulla stampa locale.

Ma la risposta delle istituzioni non si è fatta attendere.

Nella serata del 7 febbraio u.s. personale della Squadra Mobile di Cosenza ha dato infatti esecuzione all’ordinanza dispositiva di Misura Coercitiva della custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Cosenza nei confronti di SPINA Diego di anni 22, pluripregiudicato, ritenuto responsabile dei reati di rapina ed evasione.

In particolare, il citato provvedimento scaturisce dalle indagini condotte dalla Squadra Mobile a seguito della rapina commessa ai danni di un’anziana signora la sera di domenica 28 gennaio scorso.

Nell’occasione la vittima, mentre transitava a piedi per la via Galluppi, era stata improvvisamente affrontata e aggredita da un giovane che, dopo averla spinta contro il muro ed averla bloccata mettendole le mani al collo per impedirle di chiedere aiuto, si faceva consegnare i soldi che erano dentro la borsa, fuggendo immediatamente dopo e facendo perdere le sue tracce.

Le investigazioni  della Squadra Mobile hanno consentito di raccogliere gravi ed univoci indizi di colpevolezza a carico del predetto SPINA il quale peraltro aveva posto in essere il delitto nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari.

Sono peraltro in corso accertamenti per verificare se lo SPINA sia stato l’autore di altri analoghi reati commessi in città nelle ultime settimane.

Le risultanze sono state poi compendiate in una dettagliata informativa di reato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cosenza, guidata dal Procuratore della Repubblica Mario SPAGNUOLO, che ha così richiesto ed ottenuto dal Giudice per le Indagini Preliminari il provvedimento di custodia cautelare in carcere.

Lo SPINA, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la locale Casa Circondariale di Cosenza a disposizione dell’A.G..


09/02/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/09/2018 13:03:43