Questura di Cosenza

  • Via Giovanni Palatucci, 8 - 87100 Cosenza ( Dove siamo)
  • telefono: 0984898011
  • email: gab.quest.cs@pecps.poliziadistato.it

Nella mattinata odierna, alle ore 11,30, il Questore di Cosenza dr. Luigi Liguori ha incontrato il Garante per l’Infanzia della Regione Calabria, dr. Antonio Marziale.

Consegna da parte del Garante di encomio agli operatori delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine

Nella mattinata odierna, alle ore 11,30, il Questore di Cosenza dr. Luigi Liguori ha incontrato il Garante per l’Infanzia della Regione Calabria, dr. Antonio Marziale.

Nella Sala Riunioni della Questura di Cosenza il Questore ha ringraziato il Garante per la sensibilità manifestata verso l’attività della Polizia di Stato in favore della collettività.  Il Garante ha poi conferito l’encomio  verso gli operatori delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine che  la notte del 19 settembre scorso, hanno soccorso una giovane mamma che dormiva sotto un ponte con i suoi tre bambini e che con grande umanità, supplendo agli organi competenti hanno offerto spontaneamente un rifugio alla famiglia.

Il Garante ha ringraziato la Polizia di Stato per il senso di “prossimità attiva” dimostrata dalla Questura Cosentina.

L’incontro, cordiale  e propositivo si è concluso con l’assicurazione di continui e reciproci rapporti di collaborazione nell’interesse dei minori, priorità sia per la Polizia di Stato che per il Garante per l’Infanzia.

“ Nel corso della notte tra il 19 e 20 settembre scorso, durante i controlli sul territorio,  gli operatori delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine della Questura di Cosenza,  erano stati avvicinati da alcuni giovani che segnalavano la presenza di una giovane donna con due bambini, rispettivamente di 3e 2 anni ed un neonato di 4 mesi accampati sotto i portici di Via Pasubio nei pressi dell’ASP.

La donna, nemmeno trentenne , che era stata abbandonata dal marito in Romania, si era recata in Italia per cercare accoglienza da alcuni familiari. Dopo neanche una settimana di permanenza però era stata allontanata da casa in quanto i suoi parenti non erano più in grado di provvedere al mantenimento.

Non conoscendo nessun altro in Italia, trovandosi da sola, spaesata e senza soldi e non  avendo potuto trovare altra sistemazione, aveva deciso di trascorrere la notte sotto un ponte, tenendosi stretta ai suoi tre bambini.

La scena che si era presentata agli operatori di polizia era particolarmente toccante.

Gli agenti prendevano in braccio i piccoli per tranquillizzarli, e dopo essersi assicurati del loro stato di salute si facevano raccontare dalla giovane mamma in lacrime quanto fosse accaduto.

Immediatamente, gli agenti si prodigavano per trovare un’adeguata sistemazione, contattando varie associazioni e case famiglie ma con esito negativo.

Per permettere di trascorre la notte al sicuro ed al caldo, gli uomini del Questore di Cosenza, dr. Luigi Liguori accompagnavano la famiglia  in un albergo del centro città pagando di tasca propria il conto.”

 

Il personale premiato è il seguente:

 

in servizio presso il Reparto Prevenzione Crimine:

l’Assistente Capo Guaglianone Renato;

l’Assistente Capo Viola Massimo;

l’Assistente Chimento Gianni

 

in servizio presso l’U.P.G.S.P.:

il V. Sovrintendente Maiuri Carlo

l’Assistente Capo Loreti Paolo

l’Assistente Capo Caracciolo Massimo

l’Assistente Capo Milione Carlo


30/09/2016

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/09/2017 11:21:39