Questura di Catanzaro

  • Piazza Le Pera - 88100 CATANZARO ( Dove siamo)
  • telefono: 0961/889111
  • email: gab.quest.cz@pecps.poliziadistato.it (Ufficio di Gabinetto); urp.quest.cz@pecps.poliziadistato.it (Ufficio Relazioni con il Pubblico)

Operazione Perseo: nuova ordinanza in carcere per Vincenzo Torcasio

Ritenuto l’armiere della cosca Giampà

Stamani personale della Squadra Mobile di Catanzaro, diretta dal Dr. Rodolfo Ruperti, ha notificato ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. Distrettuale di Catanzaro, a carico di Torcasio Vincenzo nato a Nicastro ora Lamezia Terme il 18/11/1962, alias "U Niuru", perché ritenuto responsabile di concorso esterno in associazione a delinquere di stampo mafioso alla cosca Giampà, nonché del reato di detenzione di plurime armi da sparo, anche del tipo da guerra, e di ricettazione e modifica delle stesse aggravata dall'agevolazione alle attività illecite della menzionata consorteria mafiosa.

Al predetto, già tratto in arresto dalla Squadra Mobile il 26 luglio 2013, all'atto dell'esecuzione dell'operazione "PERSEO" (nei confronti di 65 persone tra cui elementi di spicco e sodali della cosca Giampà) in quanto ritenuto responsabile di estorsione aggravata dalla metodologia mafiosa nei confronti di un esercente di impianti per la distribuzione di carburanti, sono stati contestati, nel provvedimento cautelare, i citati reati grazie ad una meticolosa attività investigativa condotta dal menzionato ufficio investigativo e sviluppata rispetto ai dati acquisiti in sede di attività tecniche, da mirati ed approfonditi riesami delle propalazioni di collaboratori di giustizia.

Dai dati acquisiti è stato possibile contestare le circostanze che il Torcasio Vincenzo era soggetto attivissimo nel traffico di armi, per conto della cosca GIAMPA', e che in diverse circostanze, grazie ad una specifica competenza, aveva realizzato modifiche alle armi utilizzate dalla cosca (nel corso della guerra di mafia contro le famiglie contrapposte), rendendo le stesse maggiormente funzionali rispetto al loro utilizzo. In più circostanze il soggetto in questione aveva detenuto veri e propri arsenali composti da 10-15 kalashnikov e più di 20 pistole contemporaneamente anche per il pronto utilizzo da parte di consorterie della limitrofa provincia vibonese in rapporti con la cosca GIAMPA'.

La notifica del provvedimento cautelare è avvenuta presso il carcere di Cosenza, ove il Torcasio è detenuto a seguito dell'arresto operato nel luglio 2013, da parte della Squadra Mobile.


11/02/2014

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

24/08/2019 15:57:21