Questura di Cagliari

  • Via Amat 9 - 09129 Cagliari ( Dove siamo)
  • telefono: 07060271
  • email: gab.quest.ca@pecps.poliziadistato.it

Arrestate quattro persone dalla Polizia di Stato

foto sequestro

stavano caricando più di 400 chili di rame su un furgone

Nella serata di ieri la Polizia di Stato ha tratto in arresto ad Iglesias quattro cittadini stranieri per il furto di una grossa quantità di rame.

Si tratta di YAHIA HABIB 57enne tunisino residente ad Assemini pregiudicato per reati specifici, MIHÀILÀ IONUT 28enne romeno, residente a Capoterra; pregiudicato per reati specifici; DUROI MARIAN 32enne romeno residente a Cagliari, pregiudicato per reati specifici e PARALUTA CONSTANTIN GHEORGHE 37enne romeno, anch’egli residente a Cagliari; pregiudicato.

L’operazione si inserisce nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio ad Alto Impatto – Estate Sicura 2018, estesa a tutta la provincia di Cagliari.

I poliziotti della Squadra Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Iglesias, percorrendo Via Argentaria e giunti all’altezza del locale commerciale ex supermercato SIGMA, struttura ormai in disuso, hanno visto nel parcheggio laterale, un furgone intento ad effettuare la manovra di retromarcia per avvicinarsi alla porta antipanico del locale che presentava l’anta sinistra aperta.

Insospettiti, gli Agenti si sono avvicinati al mezzo e hanno notato, tra la parte posteriore del furgone e la porta d’ingresso del locale, tre persone che, alla vista dell’equipaggio hanno chiuso frettolosamente l’anta aperta, cercando di allontanarsi a piedi.

Immediatamente raggiunti e fermati, sono stati identificati per Mihàilà Ionut, Duroi Marian, Paraluta Constantin Gheorghe mentre, alla guida del furgone vi era Ben Yahia Habib che, da accertamenti è risultato essere il proprietario del mezzo, quest’ultimo poi risultato, da accertamenti, privo di assicurazione e il conducente senza patente.

Uno dei poliziotti, fatto accesso al locale da una porta a vetro che era stata divelta, ha notato una considerevole quantità di cavi di rame di vario spessore, tagliati e ben suddivisi in mucchi pronti per essere caricati nel furgone; cavi provenienti dal cablaggio dell’impianto elettrico del locale per un peso di più di 400 chili.

A lato delle matasse di rame è stato rinvenuto un borsone con all’interno un seghetto e una lama per metalli, un paio di forbicioni con manici lunghi ed impugnature in gomma isolante, oggetti idonei per tranciare i cavi più fini, un  paio di cesoie con manici lunghi ed impugnature isolanti, adatte a tranciare i cavi più grossi, infine, tre secchi, di cui uno ancora pieno d’acqua, solitamente utilizzati per raffreddare le lame dei seghetti durante il taglio dei cavi.

Le persone fermate non hanno fornito alcuna spiegazione circa la loro presenza in quel luogo.

Trattenuti presso le camere di sicurezza del Commissariato, saranno giudicati con rito per direttissima previsto per la data odierna.


27/07/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

22/09/2018 19:02:54