Questura di Brescia

  • Via Botticelli n.2 - 25124 Brescia ( Dove siamo)
  • telefono: 03037441
  • email: Consultare "Orari e uffici"

Polizia di Stato: quattro indagati per rapina in concorso

volante badia

Ieri pomeriggio 16 luglio, personale della Polizia di Stato in servizio di Volante ha notato una persona di carnagione olivastra di circa vent’anni che corrispondeva per aspetto ed abbigliamento alla descrizione fornita da alcuni ragazzi che sabato sera, in  un parco del Villaggio Badia, avevano subito un aggressione con relativa rapina da parte di 6 giovani indo pakistani.

Il ragazzo, non avendo documenti, è stato condotto in Questura per l’identificazione.

Il cittadino, indiano di vent’anni, è risultato titolare di regolare permesso di soggiorno.

All’interno degli Uffici della Squadra Volante, anche un poliziotto in servizio sabato sera lo ha riconosciuto come una delle persone segnalate come responsabili della rapina.

Quella sera, infatti, una pattuglia era stata inviata  in quel parco in seguito ad una telefonata al 112 per dissidi tra due gruppi di ragazzi.

La pattuglia intervenuta aveva raccolto le informazioni del chiamante, un ragazzo italiano, che aveva raccontato di 6 giovani indo pakistani che avevano avvicinato il suo gruppo di amici per porre delle domande circa un loro connazionale e, non avendo avuto le risposte che cercavano, avevano iniziato a minacciare con una bottiglia di vetro, facendoli scappare dimenticando sul posto uno zainetto e alcune casse stereo bluethoot che poi erano state rubate. Accorgendosi che uno dei ragazzi italiani stava facendo una chiamata al 112, i 6 aggressori si erano allontanati, non dopo avergli intimato di interrompere la telefonata.

Avuta indicazione della loro via di fuga, i poliziotti avevano effettuato un’accurata perlustrazione delle vie ed avevano individuato 3 uomini corrispondenti alle descrizioni, seduti ai tavolini di un bar poco distante, e li avevano condotti in Questura per le operazioni di fotosegnalamento. Due dei tre, ventenni, hanno nazionalità indiana ed hanno permesso di soggiorno, il terzo, ventitreenne pakistano, ha presentato richiesta di asilo politico.

La Polizia Scientifica della Questura ha allestito un album fotografico con individui simili tra loro per aspetto ed etnia da sottoporre alle vittime per il riconoscimento degli aggressori.

I quattro aggressori fermati sono stati riconosciuti e sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di rapina in concorso.

 

 


19/07/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/11/2018 01:30:32