Questura di Brescia

  • Via Botticelli n.2 - 25124 Brescia ( Dove siamo)
  • telefono: 03037441
  • email: Consultare "Orari e uffici"

Due giorni di serrati controlli in zona Stazione: Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Locale

controlli in stazione

Nell’ambito del potenziamento dell’attività di repressione e prevenzione dei reati e dei fenomeni d’illegalità nella zona della stazione e del contrasto al fenomeno dell’immigrazione clandestina, nella serata del 3 agosto e nel pomeriggio del 4 agosto, la stazione ha visto il susseguirsi di controlli su persone, veicoli ed esercizi commerciali.

I servizi, effettuati con l’Arma dei Carabinieri (NAS e NIL), la Guardia di Finanza e la Polizia Locale, stabiliti a seguito delle determinazioni del Comitato provinciale sull’Ordine e la Sicurezza Pubblica, hanno avuto luogo con l’ausilio di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, del Reparto Mobile di Padova, dell’Ufficio Immigrazione della Questura, del personale della sezione “Commerciale”  della Polizia Locale.

I cittadini stranieri controllati sono stati 107, tra questi 5 sono stati indagati per reati inerenti l’immigrazione, 1 è stato indagato ex art. 73 D.P.R. 309/1990, 1 è stato segnalato all’A.G. per la violazione della misura cautelare del divieto di dimora.

I veicoli controllati sono stati 30.

Gli esercizi commerciali controllati sono stati 7.

I Carabinieri del NAS hanno provveduto a sequestrare 60 Kg di carne avariata presso un Kebab sito in zona, deferendo all’autorità giudiziaria il titolare per la violazione della normativa di settore.

La Polizia locale ha elevato una sanzione per omesso cartello di “gioco vietato ai minori” nei confronti di un bar ubicato nelle vie limitrofe alla stazione.

La Guardia di Finanza, invece,  ha trovato lavoratori in nero in un supermercato nelle vie adiacenti alla stazione.

Inoltre, durante la perlustrazione del piazzale della Stazione, un equipaggio dell’RPC ha notato, sulle scalinate ubicate di fronte all’ingresso, due uomini che, alla vista degli operanti, hanno tentato di simulare indifferenza, suscitando, per questo, sospetto negli agenti. All’avvicinarsi di questi ultimi, infatti, uno dei due ha occultato qualcosa all’interno della tasca dei pantaloni. Dopo l’identificazione, dai controlli effettuati con il tablet in dotazione ai poliziotti, a carico dei due soggetti sono risultati precedenti inerenti lo spaccio di stupefacenti.

Con queste premesse, l’equipaggio del Reparto Prevenzione Crimine ha proceduto alla perquisizione dei due individui. L’oggetto, prontamente infilato nella tasca da uno dei due poco prima, era un coltello a serramanico. Inoltre, l’uomo, M.K. 41enne marocchino, in attesa di rinnovo di permesso di soggiorno, occultava nelle tasche dieci stecche di hashish per un peso complessivo di circa 13 grammi. La lama del coltello era intrisa di hashish ed era stata da poco usata per tagliare una delle stecche, che risultava di minori dimensioni, per tagliare piccoli quantitativi da vendere al dettaglio. Per lui contestato il reato di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanza stupefacente. L’individuo controllato con lui, anch’esso marocchino, di 24 anni, E.M. aveva a suo carico un diniego di permesso di soggiorno per cui sono stati adottati i provvedimenti di espulsione conseguenziali.


07/08/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

21/11/2017 15:55:38