Questura di Brescia

  • Via Botticelli n.2 - 25124 Brescia ( Dove siamo)
  • telefono: 03037441
  • email: Consultare "Orari e uffici"

Squadra Mobile: Operazione ALWA

Squadra Mobile: operazione ALWA

 

        L’attività investigativa, scaturiva dal rinvenimento di un Kg di hashish  avvenuto nel novembre 2015 nel comune di Castegnato (BS). In quell’episodio restava coinvolto in un incidente stradale il cittadino marocchino E.G.A. nato nel 1973, residente a ospitaletto (BS), che veniva urtato da una signora in auto mentre circolava in bicicletta. Il marito della signora raccoglieva la propria spesa finita in terra nella confusione per accorgersi, solo una volta giunto a casa, di aver scambiato per sapone di marsiglia il panetto di hashish trovato per terra, consegnandolo successivamente alla Polizia Stradale intervenuta sul sinistro.

L’attività d’indagine scaturita a seguito dell’episodio, coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Brescia Dr.ssa Roberta AMADEO,  permetteva ben presto di evidenziare una fiorente attività di smercio di importanti quantitativi di hashish in questa provincia, da parte del cittadino marocchino E.G.N. nato nel 1996, residente a Comezzano-Cizzago (BS), il quale operava su precise indicazioni dello zio E.G.A.

A riscontro di quanto sopra, nella tarda serata del 29 febbraio 2016, E.G.N., veniva tratto in arresto a Verona, in quanto colto nella flagranza della detenzione di Kg 107 di hashish, che aveva poco prima prelevato in quel capoluogo e che stava trasportando a Brescia per il successivo smercio.

       Nonostante l’intervento l’attività della famiglia E.G. non cessava, anzi, il prosieguo dell’attività investigativa, permetteva ben presto di evidenziare  una rinnovata disponibilità di sostanza stupefacente  sempre da parte dell’E.G.A., sostanza che veniva occultata in una zona campestre  situata in Franciacorta (BS).

A riscontro di quanto sopra in data 04 aprile 2016, venivano tratti in arresto in Brescia, il cittadino italiano P.P. e il cittadino albanese G.R., in quanto colti nella detenzione di 5 Kg di hashish, poco prima ricevuti  dall’E.G.A.

La cessione si era concretizzata proprio nella zona  campestre sopra indicata, dove pochi giorni prima, nella mattinata del  28 marzo 2016, personale della sezione antidroga rinveniva e sequestrava, nel corso di un servizio di osservazione,  un Kg di hashish, riposto sul ciglio di un sentiero.

       La sostanza stupefacente presentava lo stesso identico marchio identificativo dell' hashish sequestrato al P.P.  e al G.R. e perciò era anch’esso riconducibile all’E.G.A., di cui peraltro si accertava la presenza in zona nella tarda serata precedente il rinvenimento.

Il proseguo dell’attività investigativa in territorio di Verona, portava ad attenzionare un box auto sotterraneo,  situato in città, dove specifico servizio di osservazione permetteva  in data 7 aprile 2016 di trarre in arresto, proprio negli istanti che usciva dal citato box, il cittadino italiano C.M.A.D. nato a napoli nel 1993,  colto nella flagranza della detenzione di Kg 18 circa di marijuana e kg 5 di hashish.

Già nell’immediatezza dei fatti, chiara risultava l’identica provenienza dell’hashish sequestrato al C.M.A.D. con quello sequestrato all’E.G.N. in data 29 febbraio c.a. in quanto i panetti di sostanza stupefacente, presentavano lo stesso marchio identificativo, ovvero l’incisione “I M I”.

In data 28.11.2016 veniva data esecuzione all’ordinanza di applicazione di misura cautelare della custodia in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Brescia, Giudice Dr. G. Pagliuca a carico di E.G.A. e E.G.N.

 

       

                                                                                                                             

                                       

             


07/12/2016

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/11/2017 19:42:15