Questura di Bolzano

  • Largo Giovanni Palatucci 1 - Palatucci Platz 1 - 39100 Bolzano ( Dove siamo)
  • telefono: 0471.947.611
  • email: urp.quest.bz@pecps.poliziadistato.it

GIORNATA PIENA DI DENUNCE PER CASI RISOLTI DALLA QUESTURA DI BOLZANO

denuncia frosinone per furto aggravato in concorso

Nella giornata di ieri, gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Bolzano hanno denunciato, in stato di libertà, due marocchine T.S. e E.K.S., trentaduenne la prima e ventiquattrenne la seconda, in quanto, a seguito di perquisizione effettuata presso la loro abitazione, gli operatori rinvenivano numerosi capi di abbigliamenti sottratti furtivamente da un negozio per bambini. Venivano quindi entrambe denunciate per il reato di furto aggravato.

Poco dopo gli uomini della Mobile provvedevano a perquisire un’altra abitazione di un marocchino quarantunenne L.R. che insieme alla precedente T.S. erano indagati per il reato di furto di un cellulare; la perquisizione dava infatti esito positivo.

Altre due sono state le denunce della Mobile entrambe per rapina aggravata.

La prima ai danni di una bolzanina che nella prima metà di ottobre veniva fermata, a bordo della sua bici, da un ventiseienne tunisino che la bloccava strappandole via la borsa; la seconda nei confronti di un’altra donna bolzanina ma, in questo caso, il reato era aggravato dall’uso di un coltello con il quale l’uomo l’avrebbe minacciata per farsi consegnare la sua borsa; fortunatamente quest’ultimo episodio  non andava a buon fine in quanto le urla della donna avevano messo in fuga l’aggressore.

Inoltre, sempre nella giornata di ieri, gli Agenti della Squadra Volante della Questura, in pattugliamento mirato a contrastare i furti in abitazione, notavano tre donne con un neonato che stavano tentando di introdursi in alcuni cortili di abitazioni private, senza dare l’impressione di abitarvi e quindi in atteggiamento sospetto.

Queste si davano precipitosamente alla fuga. Bloccate dagli Agenti, essendo sprovviste di documenti, venivano condotte presso gli Uffici della Questura.

Alla richiesta del motivo della loro fuga, ammettevano candidamente di aver avuto paura per la presenza della Volante.

Ne risultava che tutte e tre erano nomadi e, a loro carico, avevano numerosi alias e precedenti specifici per furti in appartamenti; inoltre, la perquisizione personale dava esito positivo in quanto venivano rinvenuti guanti e arnesi atti allo scasso di cui non ne giustificavano il possesso, oltreché un rotolo di banconote all’interno di una tasca cucita dentro la cintura dei pantaloni.

Venivano pertanto denunciate in stato di libertà e segnalate alla competente AG.

La Questura sta provvedendo all’irrogazione di alcune misure di carattere amministrativo.


21/10/2016

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/10/2017 23:55:30