Questura di Bergamo

  • Via Noli n.26 - 24100 Bergamo ( Dove siamo)
  • telefono: 035276111
  • fax: 035276777
  • email: urp.quest.bg@pecps.poliziadistato.it

Permesso di soggiorno

Progetto Agenda richiesta permesso di soggiorno

A partire dal lunedì 2 febbraio prenderà avvio presso l'Ufficio Immigrazione della Questura di Bergamo il Progetto Agenda Richieste Permesso di Soggiorno in Questura.

Il sistema, finora applicato solo dalla Questura di Roma, consente di fissare on line gli appuntamenti anche per quelle tipologie di soggiorno da richiedere direttamente in Questura e non per il tramite di Kit Postale.

Tipologia permessi gestiti:
Apolidia, Carta di soggiorno di familiare UE, Cure mediche, Gara sportiva, Minore Età, Motivi di giustizia, Vacanze lavoro, Volontariato, Coesione familiare in deroga, Asilo politico (primo rilascio), Motivi Umanitari, Protezione sussidiaria, Richiesta di Protezione internazionale.

L'applicazione è accessibile alla Questura in caso di primo rilascio, rinnovo, aggiornamento o duplicato del permesso/carta di soggiorno.

E' accessibile anche, per il rinnovo e aggiornamento, a tutti quegli Sportelli Immigrazione e Patronati, già abilitati all'accesso all'area dedicata del sito www.portaleimmigrazione.it.

Pertanto lo straniero, per fissare l'appuntamento per il rinnovo o l'aggiornamento del titolo di soggiorno, potrà a sua scelta rivolgersi allo sportello accreditato a lui più comodo, e fissare l'appuntamento per la trattazione della pratica presso la Questura.

All'atto di trattazione della pratica allo sportello dell'Ufficio Immigrazione, lo straniero riceverà la convocazione per la consegna del titolo di soggiorno.

Si ricorda inoltre che la Questura di Bergamo, quarto Ufficio Immigrazione in Italia, dal mese di giugno 2014 è interessata alla emissione in fase sperimentale del nuovo modello di permesso di soggiorno elettronico in conformità alle prescrizioni del Regolamento CE n. 380/2008.

Le principali novità del nuovo modello di permesso di soggiorno rispetto al precedente riguardano principalmente:

  • L'impiego di un microprocessore a radiofrequenza, integrato nel supporto del documento e non visibile esternamente, destinato a garantire maggiori standard di sicurezza dei dati anagrafici e biometrici del titolare, l'immagine del volto e due impronte digitali, in esso contenuti;
  • La possibilità di consentire l'accesso ai dati contenuti nel microprocessore alle Autorità di controllo su tutto il territorio dell'Unione Europea;
  • Il rilascio di un permesso di soggiorno autonomo anche ai minori di anni 14;
  • La stampa dell'immagine del volto del titolare in bianco e nero, con l'impiego della tecnologia di incisione laser, che assicura elevati livelli di anticontraffazione.

Il nuovo modello è rilasciato agli stranieri che fanno richiesta di rilascio/rinnovo di permesso di soggiorno sia a tempo determinato che a tempo indeterminato.

L'introduzione del nuovo titolo di soggiorno ha comportato l'utilizzo di nuove postazioni di lavoro e l'accesso ad una versione del sistema informatico Stranieri Web dotata di nuove funzionalità.

Tutti i permessi di soggiorno rilasciati secondo il precedente sistema manterranno la loro validità fino alla scadenza.


30/01/2015

24/10/2017 09:34:32