Questura di Belluno

  • Via Volontari della Libertà n.13 - 32100 Belluno ( Dove siamo)
  • telefono: 0437945511
  • fax: 0437945777
  • email: questore.bl@poliziadistato.it
  • facebook

Il Capo della Polizia Prefetto Franco Gabrielli in visita a Cortina d'Ampezzo

Prefetto Gabrielli

Venerdì 2 febbraio scorso, nella sede del Commissariato di Cortina d’Ampezzo,  il Capo della Polizia- Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Franco GABRIELLI ha parteciperto alla cerimonia di intitolazione della nuova sala del Commissariato all’Agente Ausiliario Giordano COFFEN , medaglia d’argento al valor civile alla memoria. Erano presenti allì'evento, oltre ai genitori dell'agente deceduto in servizio, il Prefetto di Belluno e autorità civili e militari . Don Ivano Brambilla, parroco del capoluogo ampezzano, ha benedetto la targa intitolata a Coffen. 

Successivamente, nella Sala Consiliare del Municipio il Capo della Polizia ha partecipato alla presentazione del libro “Antologia del Manuale del Funzionario di sicurezza pubblica e di polizia giudiziaria (1863-1912)” , che è stata moderata dal giornalista Francesco CHIAMULERA, nell’ambito della rassegna “una montagna di libri”.

Il Capo della Polizia ha dimostrato ancora una volta  particolare vicinanza alla provincia di Belluno e in particolare alle donne e agli  uomini della Polizia di Stato che vi prestano servizio.

A meno di un anno di distanza dal  18 maggio del 2017, durante il quale il prefetto Gabrielli fu  presente all’inaugurazione dei nuovi locali della Digos, oggi torna tra queste montagne, questa volta per ricordare e riconoscere il giusto tributo a un poliziotto figlio di questa terra , che ha servito il proprio Paese fino all’estremo sacrificio.

Giordano COFFEN, nato l’8 novembre 1968 a Pieve di Cadore (BL), arruolato nella Polizia di Stato come Agente Ausiliario il 19 luglio 1990, fu assegnato il 20 novembre 1990, dopo la conclusione del corso di formazione, al 2° Reparto Mobile di Padova.

La sera del 5 aprile 1991 era in servizio come componente di un equipaggio di una Volante della Questura di Padova.Era il suo primo servizio di controllo del territorio.Alle ore 22.10 pervenne al 113 la chiamata  di una cliente del ristorante “Le Padovanelle” , la quale avvertiva che era in corso una rapina e che i malviventi erano ancora  nel locale. L’equipaggio si diresse verso l’ingresso del ristorante quando uno dei  rapinatori, che fungeva da palo nel parcheggio, aprì improvvisamente il fuoco con un fucile a pompa, sparando alla schiena dell’Agente COFFEN, che cadde sul colpo. Un altro componente dell’equipaggio riuscì a rispondere al fuoco, ma fu anche lui colpito a morte.

I rapinatori riuscirono a dileguarsi ma successivamente, a seguito delle indagini, furono assicurati alla giustizia.

 
 

 


02/02/2018
(modificato il 10/02/2018)

Gallerie

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/10/2018 14:57:54