Questura di Asti

  • Corso XXV Aprile n.19 - 14100 ASTI ( Dove siamo)
  • telefono: 0141418111
  • fax: 0141418677
  • email: gab.quest.at@pecps.poliziadistato.it

la Volante cattura due giovani borseggiatrici.

foto 1

Grazie alla preziosa collaborazione dei alcuni cittadini che hanno seguito le donne in stretto contatto con la Centrale Operativa.

Nella mattinata del 9 marzo scorso, personale in servizio di volante interveniva su sollecitazione di un dipendente conducente dei mezzi pubblici che indicava due minori di etnia nomade rom che, poco prima, avevano asportato furtivamente il portafogli dalla borsa di un'anziana donna all'interno di una panetteria del centro cittadino col pretesto di aiutarla nel portare la borsa contenente la spesa. La commessa della panetteria, accortasi di quanto stava accadendo, rincorreva le due ladre invitandole a restituire il maltolto, ma entrambe si negavano e si allontanavano seguite da alcuni operatori ecologici che avevano segnalato i loro spostamenti alla polizia. Le prevenute, che asserivano chiamarsi H.F. di anni 16 e S.A. della stessa età, venivano perquisite ed indosso alla prima si rinveniva un marsupio di colore bianco, contenente la somma di € 77,02 e sulla persona di S.A. un marsupio contenente un portafogli nel cui interno era custodita la somma di € 400. Gli agenti sequestravano entrambi i marsupi, poiché contenevano proprio il denaro asportato all'anziana donna nel portafogli, rinvenuto successivamente vuoto in una via limitrofe. Si accertava che entrambe le minori erano entrambe in stato di gravidanza e gli Agenti le indagavano in stato di libertà in concorso tra loro per il borseggio in danno dell'anziana donna. Dal riscontro dei precedenti dattiloscopici al sistema AFIS si appurava che le due minori erano state fermate e denunciate più volte, in alcune città italiane, per reati contro il patrimonio utilizzando diverse identità. In particolare, a carico di H.F. con le generalità di H.B. classe 1995, risultava un provvedimento di cattura per l'esecuzione dell'ordine di carcerazione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Genova, ragione per cui veniva tratta in arresto e associata presso l'Istituto Penale per Minori di Pontremoli (MS). Ancora una volta la stretta collaborazione tra cittadini e la Polizia di Stato ha permesso di assicurare alla giustizia due donne, che nonostante la giovane età si sono rese autrici di numerosi reati contro il patrimonio ed il tempestivo intervento della volante dimostra come sia costante e continuo il controllo del capoluogo astigiano.
12/03/2012

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/06/2019 06:56:55