Questura di Arezzo

  • Via Filippo Lippi snc - 52100 Arezzo ( Dove siamo)
  • telefono: 05754001
  • fax: 0575400477
  • email: gab.quest.ar@pecps.poliziadistato.it

La polizia esegue un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per un spacciatore tunisino.

 

Nell’ambito dell’operazione “Buratto” avvenuta nell’aprile del 2016 gli uomini della Squadra Mobile di Arezzo, a seguito di approfondite indagini, avevano eseguito 17 provvedimenti cautelari nei confronti di albanesi e tunisini per spaccio di sostanze stupefacenti.

 L’attività dei poliziotti aretini aveva permesso di smantellare un’organizzazione criminale dedita allo spaccio di cocaina e eroina articolata in alcuni canali di approvvigionamento all’ingrosso gestita da tre cittadini albanesi che smerciavano su strada le dosi tramite alcuni cittadini nordafricani, per la maggior parte tunisini.

Le attività di intercettazione, di osservazione e di pedinamento avevano permesso di portare in carcere 11 persone, mentre per le restanti 6 la Magistratura aveva disposto gli arresti domiciliari .

Nella giornata di ieri la Squadra Mobile ha fatto riaprire le porte del carcere di Arezzo per un cittadino tunisino N.L. di anni 47 che, pur se destinatario  di provvedimento cautelare nell’ambito dell’operazione descritta, aveva fatto perdere le proprie tracce rendendosi inottemperante alle prescrizioni dell’Autorità Giudiziaria.

L’uomo attraverso una sapiente attività investigativa è stato rintracciato in località Saione, in compagnia di altri pregiudicati per droga.


21/04/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/10/2018 23:35:04