Questura di Arezzo

  • Via Filippo Lippi snc - 52100 Arezzo ( Dove siamo)
  • telefono: 05754001
  • fax: 0575400477
  • email: gab.quest.ar@pecps.poliziadistato.it

Carta di soggiorno per i familiari del cittadino italiano o comunitario

Sono familiari del cittadino dell’Unione: il coniuge, i discendenti diretti di età inferiore a 21 anni o a carico e quelli del coniuge, gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge. 

La domanda si presenta trascorsi tre mesi dall’ingresso in Italia (o al termine del periodo di tempo autorizzato a fini turistici).
 

DOCUMENTAZIONE OCCORRENTE (L’ufficio si riserva di chiedere ulteriore documentazione se ritenuta necessaria):

a) Marca da bollo da € 16,00

b) 4 foto tessera (recenti e identiche);

c) Passaporto in corso di validità - nonché visto d’ingresso quando richiesto - in originale (da esibire) e in fotocopia (escluso le pagine in bianco);

d) Documento che attesti la qualità di familiare e, qualora richiesto, di familiare a carico;

e) Dichiarazione di convivenza (e di mantenimento se il richiedente è a carico del cittadino dell’Unione) sottoscritta dal cittadino dell’Unione specificando l’indirizzo dell’abitazione corredata dall’attestato della richiesta di iscrizione anagrafica del cittadino dell’Unione. Se il cittadino dell’Unione è un cittadino italiano allegherà, in sostituzione dell’iscrizione anagrafica, la fotocopia di un proprio documento di identità in corso di validità;

f) Dimostrazione di risorse economiche sufficienti ed aggiornate proprie o del cittadino dell’Unione se il richiedente è a suo carico;

g) Assistenza sanitaria valida per l’Italia.
 

PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE
Deve essere effettuata direttamente dal richiedente residente nella Provincia di Arezzo (non è ammessa delega) presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Arezzo - Via Filippo Lippi, snc – negli orari di apertura al pubblico.

I residenti nei Comuni di Montevarchi, S. Giovanni Valdarno, Terranuova Bracciolini, Loro Ciuffenna, Castelfranco di Sopra, Pian di Scò, Cavriglia e Bucine, potranno presentare la documentazione anche presso il Commissariato di PS di Montevarchi negli orari di apertura al pubblico.

I residenti nei Comuni di Sansepolcro, Anghiari, Pieve Santo Stefano, Monterchi, Badia Tedalda, Sestino e Caprese Michelangelo potranno presentare la documentazione anche presso il Commissariato di PS di Sansepolcro negli orari di apertura al pubblico.

IL RITIRO DELLA CARTA DI SOGGIORNO deve essere effettuato esclusivamente dall’interessato, riconsegnando la ricevuta.

Riferimenti normativi: Decreto Legislativo 6 febbraio 2007 n. 30 e successive modificazioni.

ENGLISH

 

 

21/12/2017
(modificato il 14/02/2018)

15/08/2018 01:50:55