Questura di Arezzo

  • Via Filippo Lippi snc - 52100 Arezzo ( Dove siamo)
  • telefono: 05754001
  • fax: 0575400477
  • email: gab.quest.ar@pecps.poliziadistato.it

Permesso di soggiorno per cure mediche

con visto d'ingresso

Il permesso di soggiorno per cure mediche, è richiesto dallo straniero (e dall’eventuale accompagnatore) che intende sottoporsi ad un trattamento medico in Italia, presso istituzioni sanitarie italiane pubbliche o private accreditate.

La richiesta del permesso di soggiorno va presentata, entro 8 giorni lavorativi dall’ingresso in Italia, direttamente allo Sportello dell’Ufficio Immigrazione, o ai Commissariati di PS competenti per territorio, negli orari di apertura al pubblico (per orari V. link sotto).

E’ necessario essere in possesso dello specifico visto per cure mediche rilasciato dall’Ambasciata / Consolato italiano nel Paese di provenienza.

Documentazione richiesta per il primo rilascio:

 -  domanda su apposito modulo da compilare allo sportello

 -  4 foto tessera recenti e identiche

 -  originale del passaporto (solo in visione, a richiesta)

 -  fotocopia del passaporto comprensiva anche della pagina con il visto specifico

 -  marca da bollo da € 16,00

 -  dichiarazione della struttura sanitaria italiana pubblica o privata (quest’ultima deve essere accreditata presso il Servizio Sanitario Nazionale) attestante lo stato di salute con l’indicazione dei tempi previsti per le cure del caso

 -  documentazione attestante la disponibilità di un alloggio (ad es. dichiarazione di ospitalità corredata da una fotocopia del documento di identità dell’ospitante o contratto di affitto/comodato registrato)

 -  documentazione attestante i mezzi di sostentamento

 -  documentazione attestante la copertura delle prestazioni sanitarie comprese quelle medico ospedaliere (ad es. assicurazione sanitaria stipulata con istituto assicurativo italiano o straniero, valida per il Territorio nazionale).

Il permesso di soggiorno per cure mediche ha una durata pari alla durata presunta del trattamento terapeutico.

Se ne può chiedere il rinnovo prima della scadenza, finché durano le necessità terapeutiche indifferibili ed erogabili solo in Italia.

 

Documentazione richiesta per l’eventuale rinnovo:

 -  domanda su apposito modulo da compilare allo sportello

 -  4 foto tessera recenti e identiche

 -  originale del passaporto (solo in visione, a richiesta)

 -  fotocopia del passaporto comprensiva anche della pagina con il visto specifico

 -  marca da bollo da € 16,00

 -  originale del permesso di soggiorno in scadenza

 -  dichiarazione della struttura sanitaria italiana pubblica o privata (quest’ultima deve essere accreditata presso il Servizio Sanitario Nazionale) attestante l’esigenza di proseguire la cura in quanto indifferibile ed erogabile solo in Italia.

 -  documentazione attestante la disponibilità di un alloggio (ad es. dichiarazione di ospitalità corredata da una fotocopia del documento di identità dell’ospitante o contratto di affitto/comodato registrato)

 -  documentazione attestante i mezzi di sostentamento

 -  documentazione attestante la copertura delle prestazioni sanitarie comprese quelle medico ospedaliere (ad es. assicurazione sanitaria stipulata con istituto assicurativo italiano o straniero, valida per il Territorio nazionale).

 

Altre risorse:

Ufficio Immigrazione

Cure mediche senza visto d’ingresso (gravidanza e parto)

Orari al pubblico dell’ufficio Immigrazione della Questura di Arezzo (V. apposito riquadro e note).

Orari al Pubblico dei Commissariati di PS di Montevarchi e Sansepolcro

Banca dati sui visti d’ingresso (dal sito del Ministero Affari Esteri Italiano)

Ospitalità a cittadini extracomunitari: adempimenti per i privati che, a qualsiasi titolo, forniscono l’alloggio


30/06/2017

17/12/2017 09:14:24