Questura di Agrigento

  • Piazza Vittorio Emanuele, 2 - 92100 Agrigento ( Dove siamo)
  • telefono: 0922483111
  • fax: 0922483616 - 0922483540
  • email: gab.quest.ag@pecps.poliziadistato.it

Rubano all’interno di vari esercizi commerciali, arrestati dalla Polizia di Stato.

Questura di Agrigento

Domenica 01 luglio 2018, in questo capoluogo, la Polizia di Stato ha tratto in arresto DRAGOMIR Elena classe 1978, con svariati pregiudizi di polizia, DOSPIN Coca, classe 1973, con pregiudizi di polizia, DRAGOMIR Stefan, classe 1980 e DOSPIN Daniel, classe 1984, tutti di nazionalità rumena e residenti a Canicattì (AG), in quanto colti nella flagranza del reato di furto aggravato in concorso.

Intorno alle ore 12.00, un equipaggio della Volante in servizio di controllo del territorio nell’area del Villaggio Mosè ove insistono numerosi esercizi commerciali aperti anche nella giornata festiva, notavano un’autovettura una Fiat Punto bianca, aggirarsi con fare sospetto nella zona. Gli agenti procedevano, pertanto, al controllo di polizia del mezzo e degli occupanti e nell’ispezionare il cofano posteriore del veicolo si rinvenivano numerosi strumenti idonei all’effrazione, numerosi alcolici, prodotti di igiene personale, capi di abbigliamento di diversa tipologia, nonché due trapani integralmente confezionati. Durante la perquisizione personale DOSPIN Daniel veniva trovato in possesso della somma contante di euro 480,00 ed all’interno del reggiseno di DOSPIN Coca veniva rinvenuta la somma di euro 935,00, somme delle quali i due individui non erano in grado di fornire alcuna giustificazione sulla provenienza, così come su tutto il materiale rinvenuto all’interno del cofano del veicolo. Immediati accertamenti investigativi consentivano di appurare che la merce rinvenuta era di provenienza illecita in quanto poco prima asportata negli esercizi commerciali della zona all’insegna “R7”, “Il Centesimo” e “Compibel”.

Le perquisizioni venivano estese anche alle abitazioni dei soggetti arrestati all’esito delle quali veniva rinvenuta altra merce rubata con evidenti segni di forzatura della placca antitaccheggio sulla cui provenienza sono corso accertamenti onde procedere alla restituzione agli aventi diritto.

Dopo le formalità di rito, gli arrestati venivano posti in regime di arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 


03/07/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

25/09/2018 04:37:42