Questura di Torino

Il logo della Questura Torino

Il Questore - Corso Vinzaglio n.10 - 10121 Torino

  • telefono: 01155881
  • fax: 0115588045
  • email: urp.quest.to@pecps.poliziadistato.it

Permesso di soggiorno

12
Lo Sportello Immigrazione di C.so Verona, 4 è aperto al pubblico dal lunedì al giovedì, dalle ore 8.30 alle ore 17.30, il venerdì dalle ore 8.30 alle ore 14.00.   All’ingresso è in funzione un sistema di distribuzione di tickets per la regolazione dell’afflusso degli utenti, di colore differente sulla base del diverso motivo di istanza:  
  1. il ticket blu permette l’accesso agli sportelli addetti all’acquisizione delle impronte per il rilascio del permesso di soggiorno elettronico, previa convocazione tramite comunicazione postale e/o sms;
  1. il ticket bianco consente di accedere allo sportello Informazioni e integrazioni ove sono in distribuzione i moduli necessari per quelle tipologie di soggiorno le cui istanze vanno presentate direttamente in Questura. A tale sportello, inoltre, vengono acquisite eventuali integrazioni alla comunicazione di incompletezza di istanza di cui alla legge 241/90;
Dal marzo 2009, coloro che hanno inviato la domanda per il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno elettronico (pse) tramite kit postale, potranno accedere allo sportello bianco previa convocazione tramite sms.  
  1. il ticket verde consente l’accesso agli sportelli addetti alla consegna dei titoli di soggiorno sia su supporto cartaceo che elettronico, per questi ultimi previa convocazione tramite sms;
  1. il ticket rosso da’ accesso agli sportelli addetti all’acquisizione di tutte letipologie di soggiorno, sia cartaceo che elettronico, per le quali è escluso l’invio del kit postale.
Dal 30 gennaio 2012 è entrato in vigore il decreto nr. 6.10/2011 che prevede il pagamento di un contributo per il rilascio ed il rinnovo del permesso di soggiorno ai sensi dell’art.5 comma 2 ter, D. Lgs. 286/98, qualora il titolo di soggiorno abbia una durata superiore a tre mesi. I bollettini postali per il pagamento sono in distribuzione presso gli uffici di Poste Italiane. Gli importi sono i seguenti: 1.      Per il permesso di soggiorno di durata non superiore ad un anno, l’importo è di euro 80,00 per il titolo cartaceo mentre di euro 107,50 (euro 80,00 + 27,50, in un unico bollettino) qualora sia in formato elettronico; 2.      Per il permesso di soggiorno di durata superiore all’anno, l’importo è di euro 100,00 per il titolo cartaceo mentre di euro 127,50 ( euro 100,00 + 27,50, in un unico bollettino) poiché il formato del titolo di soggiorno è sempre elettronico; 3.      Per il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, ai sensi dell’articolo 9 D. Lgs. 286/98, l’importo è di euro 227,50 ( euro 200,00 + 27,50), in un unico bollettino poiché il formato è sempre elettronico. 4.      Per il permesso di soggiorno di cui all’art. 27, lett.a), D. lgs. 286/98, l’importo è di euro 227,50 ( euro 200,00 + 27,50), in un unico bollettino poiché il formato è sempre elettronico.   Sono esentati dal pagamento del contributo suddetto: 1.      I minori degli anni diciotto; 2.      I richiedenti il permesso di soggiorno per motivi umanitari; 3.      I richiedenti il permesso di soggiorno per richiesta asilo; rifugiato; protezione sussidiaria; 4.      I richiedenti il permesso di soggiorno per cure mediche nel caso di ingresso con visto specifico, ed i loro accompagnatori  qualora anch’essi siano muniti di specifico visto (gli altri casi di cure mediche sono sottoposti all’obbligo del pagamento del contributo commisurato alla durata); 5.      I richiedenti l’aggiornamento o la conversione del permesso di soggiorno qualora tale aggiornamento o conversione non comportino il contestuale rinnovo, 6.      I richiedenti l’aggiornamento del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Si precisa che per il duplicato del permesso di soggiorno e del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo il contributo è sempre dovuto e l’importo è calcolato in base alla durata residua del titolo di soggiorno di cui si richiede il duplicato. TIPOLOGIE DI SOGGIORNO LA CUI DOMANDA VA PRESENTATA DIRETTAMENTE ALLO SPORTELLO DI CORSO VERONA N. 4   Soggiorni cartacei carta di soggiorno per cittadino extracomunitario, familiare di cittadino U.E. (per modulo clicca pdf); permesso di soggiorno per cure mediche (per modulo clicca pdf); permesso di soggiorno per “minore età” (per modulo clicca pdf); permesso di soggiorno per gara sportiva; permesso di soggiorno per giustizia; permesso di soggiorno per richiesta asilo;   Soggiorni elettronici (per i quali è necessario presentarsi allo sportello con l’apposito bollettino postale, munito di codice a barre, compilato e già pagato – costo euro 27,50 - )   permesso di soggiorno per  famiglia, coniugi o parenti entro il secondo grado di cittadini italiani ex art. 19 TU 286/98; permesso di soggiorno per vacanze lavoro; permesso di soggiorno per assistenza minore; permesso di soggiorno per motivi umanitari; permessi di soggiorno per protezione sussidiaria; permesso di soggiorno per attesa apolidia; conversione da cure mediche a famiglia; conversione da motivi umanitari a lavoro subordinato; conversione da minore età a lavoro subordinato;   Inoltre, va presentata allo sportello di corso Verona n. 4, la dichiarazione di presenza per i soggiorni di breve durata, per motivi di visita, affari, turismo e studio che non superano i novanta giorni.   La dichiarazione di presenza deve essere effettuata da tutti coloro che, anche se muniti di visto di ingresso, entrano in Italia provenendo a altro paese Schengen, in quanto il timbro apposto sul passaporto dalla Polizia di frontiera di un paese Schengen diverso dall’Italia non sostituisce la dichiarazione di presenza. Qualora, invece, il cittadino straniero entri nel territorio nazionale provenendo direttamente da un paese extra Schengen, tale dichiarazione è sostituita dal timbro apposto sul passaporto dalla Polizia di frontiera italiana al momento dell’ingresso in Italia. La dichiarazione, inoltre,  non è necessaria per soggiorni presso strutture alberghiere o altre strutture ricettive ai sensi dell’art. 109 TULPS. In tal caso, infatti, vale come dichiarazione di presenza, la dichiarazione fatta dall’albergatore.   Le istanze di soggiorno cartaceo potranno essere altresì presentate per il tramite del Commissariato distaccato di P. S. di IVREA.     TIPOLOGIE DI SOGGIORNO PER LE QUALI LA DOMANDA VA INOLTRATA TRAMITE POSTA (SI TRATTA ESCLUSIVAMENTE DI PERMESSI DI SOGGIORNO IN FORMATO ELETTRONICO).   Con decorrenza 11 dicembre 2006 i permesso di soggiorno di seguito indicate e i permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (già carta di soggiorno) devono essere richiesti mediante l’invio del kit postale distribuito gratuitamente presso un qualsiasi sportello di Poste Italiane. La spedizione del kit, invece, dovrà avvenire solo presso uno degli sportelli di Poste Italiane contrassegnatidal logo“Sportello Amico” (per visionare l’elenco clicca pdf in alto a destra). I cittadini stranieri potranno spedire il kit, relativo ad una delle seguenti tipologie di permesso di soggiorno elettronico, presso un qualsiasi Sportello Amico, indipendentemente dal luogo di residenza o domicilio: - lavoro autonomo; - lavoro subordinato; -lavoro stagionale; - lavoro subordinato art. 27; - attesa occupazione; - famiglia; - famiglia minore 14/18 anni; - affidamento; - motivi religiosi; - residenza elettiva; - studio (per soggiorni superiori ai 90 giorni); - missione   (per soggiorni superiori  ai 90 giorni); - rinnovo del permesso di soggiorno per asilo politico (status già riconosciuto); - rinnovo del permesso di soggiorno per apolidia (status già acquisito); - tirocinio e formazione professionale; - attesa cittadinanza (previa dichiarazione di presenza da rendere entro gli otto giorni lavorativi dall’ingresso); - conversione del permesso di soggiorno da altra tipologia di soggiorno ottenuto tramite l’invio del kit postale a: lavoro subordinato, autonomo, famiglia, studio, residenza elettiva; - duplicato e aggiornamento del permesso di soggiorno  o del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (già carta di soggiorno).     Coloro che intendono avvalersi dell’ausilio per la compilazione dei moduli da presentarsi presso gli Uffici Postali, potranno rivolgersi ai seguenti Patronati:
  • UNIONE SINDACALE DI BASE (USB) Sportello Assistenza Immigrati - Corso Marconi nr. 34 - 1° piano - 10125 Torino tel.011/ 655454 - Orario : da lunedì a venerdì 09.30 - 13.30 e 14.30 e 14.30 - 17.00
  •        
  • CGIL – INCA --- via Pedrotti 5 – Torino tel.: 011- 2442399
Orario:da lunedì a giovedì 08,30-12,00/14.30-17,00 e venerdì 08.30-13.00
  • CISL-INAS --- via Madama Cristina 50 – Torino tel.: 011- 5623552
Orario: martedì 9,00-12,00 venerdì 14,00-18,00.
  • UIL – ITAL--- via Bologna, 11- Torino tel.:011- 2317120
Orario 9,00- 12,00 da lunedì a venerdì.
  • ACLI – Patronato—via Perrone, 3 Torino tel. 011- 5712711
 Orario 9,00-12 -14,30-17,00 da lunedì a venerdì.
  • CIA- INAC – c.so Raffaello, 21/b Torino tel. 011- 2273063/ 011-5628892
Orario lunedì e martedì 9,00..-13,00/ giovedì 14,00-17,00.
  • SIAM MCL -Patronato P.za Solferino, 9 Torino- tel.011-54348
Orario da lunedì a venerdì 9,00-12,30 da lunedì a giovedì 14,30 – 17,00     IMPORTANTE: gli interessati possono verificare lo stato della pratica inviata tramite kit postale consultando il sito web www.portaleimmigrazione.it. L’accesso al sito è possibile utilizzando, quale password, il codice assicurata riportato in alto a sinistra sulla ricevuta di invio del kit rilasciata da Poste italiane (il codice deve essere digitato omettendo il trattino che compare prima dell’ultimo numero) e, quale userid, il numero riportato in alto a destra sotto l’ologramma. Con decorrenza 11 aprile 2007,data di entrata in vigore del d.lgs. n. 30 del 6 febbraio 2007, i cittadini comunitari che intendono soggiornare in Italia per periodi superiori ai tre mesi, sono tenuti a richiedere l’attestazione anagrafica al Comune di residenza. Presso l’Ufficio Immigrazione di Via Grattoni, 3 è situato l’Ufficio contenzioso, ove è possibile depositare istanze di accesso agli atti ai sensi della legge 241/90, direttamente dagli interessati o dai loro Avvocati muniti di delega con firma autenticata.Per l’accesso è necessario presentare istanza al martedì, dalle ore 9.30 alle 11.30. In tale sede l’Ufficio acquisisce l’istanza di accesso e concorda con gli interessati l’appuntamento per la visione degli atti.   Presso l’Ufficio Immigrazione di Via Grattoni, 3 è situato anche l’Ufficio Cittadinanza che riceve gli interessati previo appuntamento,fissato all’atto del depisito presso la Prefettura, della relativa istanza di cittadinanza. Per altre eventuali incombenze, l’ufficio Cittadinanza è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00.  

[Categoria: Servizi]

Pubblicato il: 18 March 2008

Link