Questura di Firenze

Il logo della Questura Firenze

Il Questore - Via Zara, 2 - 50100 Firenze

  • telefono: 055/49.771 - U.R.P. 055.4977602/3
  • fax: 055/49.77.616
  • email: questore.fi@poliziadistato.it

Vertice Questore e rappresentanti Confcommercio

In mattinata, il Questore Francesco Zonno ha ricevuto il Direttore di Confcommercio Firenze dr. Cassi, il Vice Presidente di Confcommercio dr. Corsini, il Presidente Orafi Confcommercio dr. Manetti, il il Presidente Guide Turistiche Confcommercio dr. Migliosi, il Direttore Federfarma Firenze dr. Rouf. Alla riunione sono intervenuti anche il Vice Questore Vicario dr.ssa Bignardi ed il Dirigente l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico dr. Sbenaglia.

L’incontro, fortemente voluto dal Questore, è stato orientato alla disamina delle problematiche che maggiormente affliggono i commercianti, inducendo in essi sentimenti di insicurezza e disagio. Peculiare attenzione è stata, dunque, riservata ai fenomeni delittuosi consumati in danno del patrimonio, quali furti e rapine, analizzati accuratamente attraverso la condivisione di informazioni e conoscenze: condivisione reputata da subito quale risorsa da valorizzare sia a scopo di repressione sia, anzi soprattutto, di prevenzione. La conoscenza più approfondita del territorio, la quale passa ineluttabilmente attraverso la più completa acquisizione di informazioni, consente di elaborare ed attuare valide strategie risolutive ed, al contempo, di infondere nei commercianti - laddove si alimentano incertezze e paure - sentimenti di fiducia nelle Forze dell’Ordine e maggiore sicurezza. Per tali ragioni, Questore ed esponenti delle associazioni di categoria hanno convenuto di rinvigorire ed ampliare il rapporto di partnership già esistente, incrementando ed istituzionalizzando, mediante la creazione anche di canali di comunicazione “dedicati”, i flussi informativi verso gli Uffici della Questura. “In questo modo” - ha evidenziato il Questore Zonno -   “potranno essere ottenuti  interventi tempestivi ed utili alle indagini e, soprattutto, potranno essere realizzate attività di prevenzione proficue. L’invito che rivolgo a commercianti, guide turistiche, orafi, farmacisti è quello di comunicare alla polizia, senza remora o riserva alcuna, qualsivoglia fatto o circostanza ritenuta anomala, dubbia o, comunque, sospetta. Ogni informazione può rivelarsi, anzi è utile a creare sicurezza”. Un rapporto di partnership, quindi, destinato a durare nel tempo: tra due mesi il primo bilancio di questa nuova collaborazione.

“Il vertice in Questura è stato davvero molto utile per fare il punto della situazione sul tema sicurezza” sottolinea Federico Cassi, Direttore Confcommercio Firenze. “Abbiamo convenuto che una delle chiavi per sviluppare la sicurezza del nostro centro è il migliorare il dialogo tra autorità e commercianti. In tal senso, come Confcommercio Firenze il nostro obiettivo sarà quello di sensibilizzare imprese e negozi a segnalare prontamente alle autorità i casi di vandalismo e di criminalità e al tempo stesso di monitorare che venga data una risposta pronta ed efficace a chi si impegna nel fare tali segnalazioni. Tra due mesi faremo insieme alla questura un bilancio della collaborazione instaurata e verificheremo eventuali innovazioni da apportare: la nostra proposta, ad esempio, è quella di lanciare un servizio di allerta sms, proprio per rendere sempre più dirette e veloci le comunicazioni”.

[Categoria: I fatti del giorno]

Pubblicato il: 20 February 2013

Documenti

Link